MEMORIAL GRANZIOL, VILLAGGIO DEI RAGAZZI AL SECONDO POSTO

0
9

MADDALONI – Si è svolta ieri presso l’Istituto “Ferraris” di Caserta la II° Edizione del Memorial culinario dedicato a Paolo Granziol, chef friulano geniale e creativo che ha saputo ben coniugare le tradizioni enogastronomiche della terra natìa con quelle della costa mediterranea. Tema del concorso regionale: “Le eccellenze gastronomiche della Campania felix”. Alla gara, organizzata dall’Associazione Cuochi e Ristoratori “Terra di Lavoro, ha preso parte una delegazione di allievi dell’Istituto Alberghiero “Villaggio dei Ragazzi”, guidata dal Docente di cucina Antonio Passariello. I “vanti” del Villaggio (Manuel Daddio e Luca Pascarella) hanno dato prova di bravura e formazione, riuscendo a conquistare un ambito e prestigioso secondo posto. Grazie alla preparazione del “Terra mia (Felix)”, piatto a base di prodotti bufalini reso “leggero” mediante la tecnica della cottura con l’affumicatura paglia e fieno, hanno saputo dare unicità a questa deliziosa pietanza, conquistando i valutatori. Il passaggio alla finale è stato decretato da una giuria presieduta dallo chef e docente Antonio Papale. Sei sono stati gli Istituti Alberghieri partecipanti. Presente alla kermesse anche il campione nazionale di sculture ad intaglio, Domenico Savio Pezzella.  “Desidero esprimere il mio compiacimento per il lusinghiero risultato conseguito da Manuel e Luca e l’augurio di ulteriori successi nella scuola come nella futura professione. Il nostro obiettivo è riuscire ad offrire a questi giovani una formazione scolastica in grado, una volta terminata, di rendere più semplice l’entrata nel mondo del lavoro”: così ha dichiarato il Commissario Straordinario della Fondazione Villaggio dei Ragazzi, dott. Felicio De Luca. È stato molto emozionante condividere questa esperienza con i ragazzi. Il loro impegno e la loro bravura hanno ripagato il lavoro dei docenti e hanno dato ulteriore lustro al nostro Istituto e all’intero Villaggio dei Ragazzi”: questo il commento della Coordinatrice scolastica Giovanna D’Onofrio.