UIL FPL: SALARIO ACCESSORIO A RISCHIO PER MOLTI DIPENDENTI COMUNALI

0
5

CASERTA – La UIL FPL di Caserta, in data 14 dicembre c.a., ha convocato il Consiglio Territoriale per discutere di svariate problematiche di natura  sindacale: per l’occasione, ha esteso la riunione a tutti i Rappresentanti Sindacali dei Comuni, al fine di raccogliere notizie in merito alla agli esiti della contrattazione decentrata integrativa in essere presso i rispettivi Enti di appartenenza, la cui conclusione è presupposto necessario per la corresponsione del salario accessorio ai dipendenti aventi diritto. E’ emerso un dato allarmante: in un congruo numero di Comuni la contrattazione è in situazione di stallo, con il rischio che i lavoratori dipendenti non percepiscano il salario accessorio dovuto a seguito di prestazioni lavorative rese.

Il Segretario della UIL FPL di Caserta Domenico Vitale, atteso che sono rimasti inascoltati i reiterati solleciti esercitati anche in forma congiunta con le altre O.S.  ad attivare gli opportuni tavoli di contrattazione:

  • Stigmatizza l’inerzia della parte datoriale, che si sottrae ad adempimenti obbligatori e necessari a garantire il buon andamento della P.A., non convocando le Organizzazioni Sindacali per addivenire alla stipula definitiva del Contratto Decentrato integrativo;
  • Condanna gli Organi Politico – istituzionali (Sindaco e Giunta in primis) degli Enti, per il venir meno al loro delicato ruolo di indirizzo e controllo in ordine alla corretta gestione, tollerando atteggiamenti di inefficienza e paralisi dell’azione amministrativa;
  • Diffida ed invita la parte datoriale degli Enti inadempienti ad ottemperare, con assoluta priorità ed urgenza, alla immediata conclusione dei lavori di contrattazione decentrata entro la fine dell’anno.

In  caso contrario, laddove dovesse essere necessaria un’azione legale per esigere, da parte dei lavoratori dipendenti, il salario accessorio spettante, si configurerebbe una grave responsabilità di danno erariale in capo ai componenti della parte datoriale inadempiente.

Le Amministrazioni comunali inottemperanti sono davvero molte; spiccano in modo particolare quelle di grandi dimensioni, come Caserta, Castel Volturno, Capua, Teano, Sessa Aurunca ed altre.