XXXVII EDIZIONE PREMIO “FEDELTÀ AL LAVORO E PROGRESSO ECONOMICO”: 68 PREMIATI

0

CASERTA – Sono 68, fra lavoratori dipendenti e imprenditori, gli invitati a ricevere i riconoscimenti alla “Fedeltà al Lavoro e al Progresso Economico” che la Camera di Commercio di Caserta propone nella provincia con l’attesissima cerimonia che si terrà domani, giovedì 20 dicembre (a partire dalle ore 17), a Caserta presso il salone consiliare della CCIAA. Saranno consegnati 14 riconoscimenti alla Fedeltà al Lavoro, 54 al Progresso Economico e 13 Premi speciali alle autorità che si sono distinte con il loro operato fornendo un contributo significativo a Terra di Lavoro. Il riconoscimento giunto alla sua XXXVII edizione consisterà nell’attribuire una medaglia d’oro, a dipendenti e imprenditori che abbiano prestato ininterrotto servizio per almeno 25 anni contribuendo in tal modo alla crescita dell’economia locale. La cerimonia di consegna delle onorificenze sarà presieduta dal governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca; dall’assessore alle Attività produttive, Antonio Marchiello; dal presidente di Unioncamere Campania, Andrea Prete e dal presidente della Camera di Commercio di Caserta, Tommaso De Simone.

Per la sezione Fedeltà al lavoro saranno premiati lavoratori dipendenti di imprese industriali, commerciali, turistiche, agricole e artigiane, che abbiano prestato ininterrotto servizio da almeno 25 anni presso la stessa ditta; lavoratori dipendenti di imprese industriali, commerciali, turistiche, agricole e artigiane, in pensione che abbiano prestato ininterrotto servizio da almeno 25 anni presso la stessa ditta ed infine lavoratori dipendenti che, durante il periodo di servizio, di almeno 20 anni, prestato presso la stessa ditta, abbiano acquisito particolari capacità tecnico-professionali, pervenendo a significative progressioni di carriera.

Per la sezione Progresso Economico saranno insignite imprese industriali, commerciali, turistiche, agricole e artigiane, che abbiano maturato almeno 25 anni di ininterrotta attività; imprese industriali, commerciali, turistiche, agricole e artigiane, che abbiano apportato significativi miglioramenti e innovazioni nei processi produttivi ed organizzativi ovvero abbiano realizzato servizi di particolare utilità a beneficio delle proprie maestranze.