PARTITA LA CACCIA AL TESORO DE ‘IL SEGRETO DEI BORBONE’

0
5

CASERTA – Si è svolta sabato, 22 dicembre, presso la Sala conferenze del Chiostro di Sant’Agostino in via Mazzini a Caserta la Convention “Un salto dal passato al presente” promossa dal comitato organizzativo Caserta Young e rivolta agli studenti dell’ultimo anno delle scuole superiori casertane. Un meeting informativo per entrare nel vivo della prima edizione della caccia al tesoro cittadina denominata “Il Segreto dei Borbone” che gode dell’apprezzamento delle istituzioni politiche e dei massimi esponenti del panorama culturale casertano. Presenti all’incontro gli assessori del Comune di Caserta, Maddalena Corvino ed Emiliano Casale, che trasmettendo anche i saluti dell’Assessora Maria Giovanna Sparago, hanno espresso il loro pieno sostegno ai promotori dell’iniziativa capeggiati da Maria Luisa Ventriglia e sottolineato l’importanza fondamentale di attivare circuiti in disuso per permettere ai giovani di acquisire la conoscenza dei luoghi, della storia, dell’arte e di farsi contagiare dalla meraviglia di ciò che è intorno. Interessante il contributo del dr. Antonio Sgueglia, che evidenziando il valore della vita sulla scia del ricordo vivo del fratello scomparso, ha chiarito il senso filantropico e sociologico della relazione cittadinanza/territorio e l’impronta significativa di una manifestazione come la caccia al tesoro per rendersi uomini liberi di agire, di decidere, di esserci come parte integrante della società avallando il valore delle realtà associative e l’esigenza del dover creare un sistema. La Caccia al tesoro si presenta così, già per la sua prima annualità, un grande evento che coinvolge e vede protagonista l’intera città di Caserta. 7 le tappe da raggiungere per risolvere gli enigmi e affrontare sfide dinamiche e avvincenti ideate dal prof. Enzo Gagliardi e dalla dr.ssa Rosa Cerciello. Una competition dal forte sostrato sociale per addentrarsi nelle abitudini e nelle consuetudini di fine Settecento; curiosità, notizie, abilità tecnica, creatività e spirito di cooperazione saranno il leitmotiv di una proposta culturale alternativa per la conquista degli spazi urbani entrando con un salto ideale nel passato, ai tempi in cui Carlo, Maria Amalia, Ferdinando e Carolina attraverso le loro diverse ed illuminate personalità decisero le sorti di una città, divenuta poi anche capoluogo del Regno. Sei gli Istituti partecipanti che hanno abbracciato il progetto: Enrico Mattei (Molise), ITS M. Buonarroti (Basilicata), Liceo Classico Pietro Giannone (Abruzzo), ITIS Francesco Giordani (Avellino), I.S. Galileo Ferraris (Bari) e Liceo Artistico Statale San Leucio (Napoli). Sei Squadre, dunque, pronte a battersi per ambire al podio, ciascuna composta da 10 partecipanti, un capitano e 3 riserve. La Caccia al tesoro avrà luogo il 12 gennaio 2019, data in cui la città di Caserta sarà animata da giovani che percorreranno le strade del centro storico, dalla Reggia a Palazzo Paternò, riconoscibili dagli stemmi sulle pettorine che corrisponderanno ad una delle Province del Regno. Soddisfatta ed emozionata Maria Luisa Ventriglia, presidentessa dell’Associazione capofila, Gianluca Sgueglia onlus, che sin da ora ringrazia tutti coloro che hanno preso a cuore questo progetto ambizioso profondendo impegno e passione in puro spirito di volontariato. In particolare, i membri del comitato Caserta Young (Carmen De Rosa, Pietro Bernardo, Alessandro Tebano, Enzo Gagliardi, Jenny Longobardi, Giacinto Di Patre, Carmen Cerciello, Filomena Casella) che con il loro supporto hanno scelto di trasformare un desiderio in una realtà, che punta ad essere un appuntamento annuale delle proposte culturali del nostro territorio.