GLI AUGURI DI APPIA POLIS

1

Auguri

Al sindaco della città di Caserta, affinché comprenda che non è necessario sorridere sempre…anche perché… in questa città c’è poco da ridere…e se lui continuerà a farlo cominceremo a dubitare che voglia prenderci per i fondelli…o ad una iniezione sbagliata di botulino…

Auguri

agli assessori comunali di Caserta, affinché si facciano un selfie e lo spediscano agli organi di stampa e non dimentichino di battere un colpo ogni tanto…così… solo per evitare che qualcuno li scambi per turisti…stanziali…

Auguri

ai consiglieri comunali di Caserta, affinché rammentino che sono già due anni che sono stati eletti e quindi le prove generali dovrebbero essere terminate…potrebbero a questo punto, iniziare a dare un’occhiata in giro…magari al Chiostro di Sant’Agostino…sempre che non si interrompa troppo bruscamente la loro pennichella…o a qualcuno gli si sciupi il ritocchino…

Auguri

a coloro che non ti defecano neanche di striscio per due anni e poi si svegliano una mattina, scoprono che è meglio stare dalla tua parte e ti mandano un messaggio in cui ti dicono che sono orgogliosi di essere tuoi amici …

Auguri

ai politici casertani…a quelli che si vedono e a quelli che si intuiscono, ma soprattutto a quelli che non si vedono, non si intuiscono, ma prendono un lauto stipendio per consultarsi con la rete tutte le volte che devono fare click…

Auguri

al Pd affinché si fermi un istante a considerare con umiltà tutte le occasioni perdute per la strada…a quelle che ha perduto oggi e a quelle che perderà domani…Essersi beccati la “morale con sberleffo” da Di Maio, dopo la performance descamisada di Fiano, è stato davvero il massimo…

Auguri

a Forza Italia affinché offra lettura di illuminata consapevolezza e dichiari ufficialmente chiuso il capitolo azzurro…auguri affinché faccia presto…dopo il patetico arriva il grottesco…

Auguri

alla Lega itinerante, affinché comprenda che le feste nel Meridione d’Italia sono di breve durata…il caldo arriva all’improvviso e chi s’è visto s’è visto… ma soprattutto auguri, affinché ricordi che il seminato da queste parti, ha un suo perimetro preciso…e quando si valicano i limiti non c’è nutella che tenga…né arancino…

Auguri

a quelli di cui sopra che fanno il click e vai col tango…al secolo i Cinque Stelle…affinché almeno i vice ministri li scelgano con un criterio tradizionale, fuori dalla rete, il che equivale ad evitare almeno i fischi…affinché ricordino che non è il caso di esagerare con la spocchia…soprattutto se c’è un Salvini che fa assopigliatutto…

Auguri

al resto del mondo che ci circonda e di cui abbiamo bisogno…soprattutto una sanità pubblica efficiente ed una Scuola all’altezza del compito…

Auguri

ai portatori di Verbo e di Cultura che si “sparano la posa” ed impiccano i congiuntivi in nome dei condizionali “avvacanti”…

Auguri

ai futuri candidati a …tutto quello che c’è…affinché si ricordino di passare in libreria…e ordinare un Bignami per ciascuno…almeno quello per… favore…

Auguri

a quella ‘brava’ persona che nutrendo rancore nei nostri confronti e non avendo attributi né onore potrebbe essersela presa con Carlo III il gattone rosso, mascotte di Appia Polis e O12 Factory… A quella persona facciamo gli auguri in maniera seria e sentita affinché non abbia mai contezza di sé… Non abbia mai la possibilità intellettiva di comprendere quale abisso di putridume abbia dentro e come ispiri raccapriccio la sua sola vista… perché… come dice Khalil Gibran…nessuna punizione sarà mai peggiore di quella che la improvvisa consapevolezza di se infligge all’uomo

Auguri

a tutti

ma soprattutto auguri

ai bambini di questa città affinché la amino e la rispettino…affinché ne amino e ne rispettino l’anima e la storia, amino e rispettino la sua gente ed i suoi animali…tutto quel piccolo mondo antico che offre un senso alla nostra vita ed illumina il percorso comune.

1 commento

  1. Auguri a voi che con la vostra penna/tastiera fate più di tanti altri che potrebbero fare /dare per gli altri.

Comments are closed.