HASHISH E TELEFONI IN CARCERE, LA SCOPERTA DEI CANI ANTIDROGA

0
5

BELLIZZI IRPINO – Avevano tentato di immettere nel carcere di Bellizzi Irpino numerosi micro telefoni cellulari e centinaia di dosi di hashish nei pacchi di Natale. Un modo per poter ‘intrattenere’ chi è finito dietro le sbarre, ma il tutto è stato scoperto dal Personale Specializzato dell’antidroga della Polizia Penitenziaria, in particolare dai cani Axel e Buk. Nelle migliaia di scatole passate al setaccio per un’operazione voluta dal commissario Attilio Napolitano, sono stati trovati i reperti criminosi. “La sinergia del Personale di Polizia del Reparto di Avellino e del Personale Specializzato dell’Antidroga – ha commentato Ciro Auricchio, segretario Uspp – ha assestato un duro colpo ai tentativi di spaccio all’interno della prigione oltreché impedire l’ingresso di telefoni atti ad avere comunicazioni fraudolente tra i ristretti e la criminalità organizzata. Vivo compiacimento è rivolto a tutti i Baschi Azzurri coinvolti”.