IL GIANNONE PROMUOVE LA NOTTE NAZIONALE DEL LICEO CLASSICO

SAN LEUCIO – Venerdì 11 gennaio a partire dalle 16.30 al Belvedere di San Leucio LA NOTTE NAZIONALE DEL LICEO CLASSICO, promossa dal Liceo “Giannone”.  Il tema di quest’anno è il dionisismo, pertanto, lo scenario del bene UNESCO quale teatro dell’evento, è un luogo obbligato nel patrimonio di testimonianze legate a Dioniso sul nostro territorio: dalla villa dei Misteri a Pompei con il ciclo decorativo dedicato ai riti misterici del dio tracio,  al Belvedere, ove la Sala da pranzo è decorata con il grandioso affresco di Bacco e Arianna, opera di Fedele Fischetti.  L’autore,  scelse alla fine del XVIII secolo il tema mitologico nel filone della riscoperta delle antichità classiche che fiorì in tutta Europa a seguito degli scavi di Ercolano e Pompei promossi da Carlo di Borbone.  E sarà Rosanna Cioffi prorettore dell’ Università della Campania “L. Vanvitelli”  a spiegare come lo spirito dei Lumi e l’idea di Europa moderna hanno radici nella lungimirante politica culturale di re Carlo. Giovanni di Gaetano Direttore dell’ IRCC Neuromed, dialogherà con Marialaura Bonaccio sui legami tra esperienze misteriche dionisiache e le scoperte delle moderne neuroscienze.  Nello splendido percorso museale 40 studenti accompagneranno i visitatori e altrettanti animeranno una passeggiata nella storia all’insegna di Dioniso, attraverso la ricostruzione della Villa dei Misteri, tra saggi di teatro antico dalle Troiane di Euripide, simposi e cene romane nelle case pompeiane,  dialoghi di Platone, ballate dedicate ai viaggiatori del Grand Tour, all’ età dei Lumi con il dialogo tra Carlo III e Winckelmann, fino al racconto in musica della nascita del Codice delle leggi leuciane, all’elezione dei Seniori e il vestimento dell’abito leuciano, simbolo di uguaglianza e meritocrazia al tempo stesso.  La Notte dei Licei è patrocinata dal MIUR, nasce da un’idea di Rocco Schembri del Liceo “Gulli e Pennisi” di Acireale ed è giunta alla 5° edizione. Il Liceo “Giannone” ha inteso promuoverla come evento non solo della propria comunità scolastica, ma come momento corale identitario di tutta la città e della Campania con la preziosa e fondamentale sinergia del Comune di Caserta, Provincia, Università “Vanvitelli”, Associazione beni UNESCO, Parrocchia di San Ferdinando Re, Pro Loco di San Leucio, Officina Teatro, Associazione ex allievi “Giannone”, Società filellenica Italiana, Neuromed, Associazione italiana Cultura Classica e  l’Associazione Corteo Storico anima mentis con tutte le realtà associative leuciane della riproposizione animata del Codice delle Leggi, il più moderno atto legislativo riformista del’700.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+