L’AMANTE DI PINTER AL CLUB 55 DI VIA TOLEDO

0
5

RECALE – Un intricato e divertente gioco di ruoli. Debutto napoletano per l’attore e regista di Recale Gigi Laperuta, che il 12 gennaio, alle 20:30, al “Club 55” di via Toledo, porterà in scena “L’amante” di Harold Pinter; Laperura (Max/Richard) dividerà il palco con Roberta Aprea (Sarah/Amante di Richard), attrice giovane e talentuosa. A giudicare dalle prime battute, l’atto unico sembrerebbe la classica commedia basata sul più logoro dei triangoli amorosi: Richard e Sarah sono una coppia, in apparenza, ordinaria che vive in una villetta nella campagna londinese. Lui è un rispettabile uomo d’affari, sempre impegnato; lei una casalinga, un po’ annoiata dalla monotonia della vita coniugale, che si distrae con Max. Ma si sa, come ci si aspetta da ogni opera di Pinter, sullo sfondo c’è molto di più. Premio Nobel per la letteratura, acuto osservatore delle convenzioni e delle confortanti assurdità del nostro moderno vivere, ne “L’Amante” l’autore si diverte, con feroce ironia, a far esploderne le contraddizioni, soprattutto quando si nascondono dietro a un’apparente e ipocrita normalità. «Lo spettacolo – rivela il regista – non esplora solo l’eterno gioco dell’erotismo e della seduzione amorosa, ma si immerge nei terreni paludosi delle emozioni in bilico tra realtà e finzione, noia e trasgressione, sperimentando l’ambiguità dei desideri». Pinter, attraverso la difficoltà di gestire un rapporto di coppia, riesce a dare uno spaccato impietoso della società contemporanea. Il testo conserva intatti attualità, profondità e forza dell’esordio e ha un sapore quasi pirandelliano: l’uomo non è altro che una maschera, incapace di esprimere il suo essere, bloccato dall’insicurezza e dal timore del giudizio degli altri. L’aiuto regia, l’audio e il taglio luci sono di Giulia Correra.