OSPEDALE, PEDILUVIO OMAGGIO PER DIRIGENTI…

(f.n.) – E’ vero?, non è vero?,…sarà vero?, non sarà vero?,…ecchiossap! Corre voce con una certa insistenza, che il manager dell’Aorn abbia deciso di accontentare…anzi blandire più che accontentare, la sua diretta collaboratrice, al secolo la direttrice sanitaria, offrendole l’opportunità di rinfrescarsi i bollenti spiriti quotidianamente… Se Radio Ospedale non mente, sembra infatti che sia stata ordinata una fontana…una fontana!…Sembra quindi tramontato definitivamente il sogno della vasca con i pesci rossi…con il cuore in pezzi, riceviamo la ferale notizia, che la vasca dei pesci rossi nel parco, non sarà mai più realizzata…pare si siano “scassate le bancarelle” sulla scelta della razza ittica …infatti la direttrice avrebbe voluto, a tutti i costi, favorire una convivenza tra piranas e barracudas, che avesse  dato origine ad una nuova specie “infallibile”, definita “carognas doc” …Pare sia stata sconsigliata in quanto, la specie “carognas doc” esisteva già in natura e, per accertarsene, bastava farsi un giro nei dintorni e non era quindi il caso, di creare doppioni…e adesso l’Ospedale si doterà di una fontana artistica che, sempre secondo Radio Ospedale, verrà installata al sesto piano nella nuova sala d’attesa dell’Oncologia ambulatoriale…Siamo molto preoccupati al pensiero delle scelte artistico-monumentali dell’architetto Patitucci, che non sappiamo se siano ispirate alla cultura zen e quindi… l’architetto avrà scelto una fontana di tipo meditativo, con riferimenti al Budda ed alla preziosità del silenzio o non siano invece, ispirate all’arte barocca ed in questo caso… oddiooo!, si prevedono schizzi e scintillii, ogni qualvolta la direttrice sanitaria, poserà l’eburneo piedino nelle acque iridescenti, doverosamente illuminate dall’interno, con accensione ad intermittenza. Immersione del piedino: si accendono le lucine rosse e parte la sirena e si alzano le bandierine…fuoriuscita del piedino, la luce diventa verde, la sirena si smorza e scoppia l’applauso…Ci sarebbe anche un’altra opzione …quella dell’idromassaggio nascosto, riservato agli iscritti di diritto al cerchio magico…quelli che, senza merito alcuno, ma solo perché fanno la ruota davanti a o’ Rey, ottengono delibere immediate, rientri che neanche la tav  e via col tango, “quelli che”…insomma…”quelli che”, se hanno figli non hanno il problema di sistemarli perché nascono già sistemati…Un idromassaggio dall’accensione rigorosamente nascosta, da usare di notte o di sabato mattina,  perché un idromassaggio ufficiale metterebbe  in serio imbarazzo quelli del cerchio magico… sono così discreti…e sono allergici alla luce del sole!  Certo che per ideare tutto questo…pure l’architetto Patitucci “essa tenè na bella capa, o no?” Hasta la pecera de la directora!

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+