SESSA FESTEGGIA SAN SEBASTIANO, ENCOMIO SOLENNE AL “COMANDANTE ABUSIVO DELL’ANNO”

(f.n.) – “A ciascuno il suo” …Oggi è la Festa di San Sebastiano, patrono dei Vigili Urbani e, come è nelle cose giuste del mondo…a San Sebastiano vada il meritato omaggio e a Pasqualino Emerito, capo dei Vigili Urbani nonostante tutto, a dispetto di tutto e di tutte le logiche possibili, ma soprattutto alla faccia delle dichiarazioni dell’Anac e delle assicurazioni del sindaco, vada di diritto il diploma onorario di “Comandante Abusivo dell’Anno”. E’ vero…Emerito non si è reso autore di alcun atto eroico o particolarmente degno di nota, quindi… tutta questa pubblicità potrebbe apparire superflua, ma la vicenda che lo riguarda e soprattutto lo strano silenzio che ha accompagnato le varie segnalazioni a suo carico, dopo la dichiarazione di “inconferibilità” da parte dell’Anac, come Capo dei Vigili Urbani di Sessa Aurunca,  lo portano prepotentemente e ritualmente in prima pagina… E noi… lo proponiamo come raro ed augusto esempio di strafottente autorità.   Ebbene, nel giorno della Festa di San Sebastiano, non ci vogliamo limitare a ripetere che la dichiarazione di “inconferibilità” di Emerito, risale al luglio 2017…che il sindaco Silvio Sasso, non l’aveva lasciata trapelare fino a quando i consiglieri di opposizione Luigi Tommasino ed Emilio Pecunioso, quattro mesi dopo,  non denunciarono la mancata applicazione della determina dell’Anac, inviando peraltro una nota alle autorità tra cui il Prefetto,  il ministro degli Interni e la Procura,…non vogliamo limitarci a ripetere che, a distanza di sette mesi, il comune è inadempiente e forse qualcosa di peggio,  che nessuno ha risposto alle note dei consiglieri ed il nostro caro Pasqualino Emerito oggi festeggerà San Sebastiano come comandante capo dei Vigili Urbani, in carica…No, …non ci limiteremo alla solita litania della ripetizione, visto che questi campioni di legalità stanno riscrivendo, de facto, nel silenzio assenso circostante, le norme e le regole, ma soprattutto stanno offrendo chiara lettura al popolo, della loro immunità. Ed allora… abbiamo pensato di offrire anche noi, un piccolo contributo alla Festa in onore del Santo… un contributo di novità….Audite…audite…Sapevate voi, brava gente sessana, che il vostro Comandante, leggermente abusivo, dei Vigili Urbani, era così legato alla vostra storia e alla vostra civiltà, da accontentarsi di vivere in una catapecchia pur di restare vicino a voi?, sapevate che quel bravo ragazzo di Pasqualino Emerito, lasciandosi alle spalle una vita a Cancello Arnone,  ha sfidato destino ed Anac, pur di vivere in mezzo a voi?, e lo ha fatto con grande nobiltà d’animo e di intenti…secondo le regole…Infatti nel mese di giugno del 2017 ha fissato la sua residenza al numero 8 di Vico Pezze Corigliano, a Sessa Aurunca…E noi in preda al dubbio mistico che avesse il dono dell’ubiquità e fosse contemporaneamente in due luoghi, Cancello e Sessa, siamo andati a Vico Pezze…volevamo accertarci che fosse vero e non ci avessero raccontato una sciocchezza….E siamo rimasti allibiti…Povero comandante dei Vigili Urbani abusivo!, … in quali condizioni ha costretto volontariamente, se stesso, a vivere…un rudere, signori della corte, un rudere…macerie…monnezza…fatiscenza  generalizzata, muffa…Poi…a frenare i nostri slanci oratori, a distruggere di colpo ogni sogno di gloria ed a vanificare ogni pretesa di eroismo, la rivelazione che Pasqualino Emerito, non abita a Vico Pezze Corigliano….ma vi ha fissato soltanto la residenza… perché lo abbia fatto, chi di competenza dovrebbe chiederlo a  lui… se rimane in fondo al barile un briciolo di dignità amministrativa  di cui possa fregiarsi questo sindaco e la sua corte…ma, bando all’avarizia,  vogliamo offrire un altro piccolo contributo di novità alla Festa di San Sebastiano…A chi appartiene il rudere?, e meraviglia delle meraviglie…scopriamo che appartiene ad una gentile signora che ne è proprietaria in regime di comunione dei beni, con il consorte e… chi sarà mai il consorte?, ma no…ma dai…ma…può essere?, ma si…il consorte è un Vigile urbano in servizio a Sessa, figlio di un altro vigile Urbano in servizio a Sessa…Non riteniamo sia necessario commentare…non vogliamo guastare l’effetto shock provocato dalle cose che arrivano in faccia e virtualmente tramortiscono…e dovrebbero imbastire un pensiero…un giudizio…ma non finisce qui…Della vicenda pare siano stati informati i carabinieri della stazione di Sessa Aurunca che, sempre secondo i bene informati, avrebbero ricevuto una denuncia sull’argomento…Hasta la suerte, siempre!

Comments

  1. sessano ha detto:

    La faccia come il culo….
    Io mi chiedo perchè questa gente deve per forza commettere illeciti. Caro Emerito….già l’ANAC ti ha fatto fare una figura di merda che non te la scordi, pure la residenza falsa?
    Lo sai che è un reato penale?
    Lo sai che è ancora più grave il reato che hai commesso, perchè sei un pubblico ufficiale?
    LO sai che i vigili urbani sono coloro che verificano se un cittadino è veramente residente dove dichiara oppure no?
    I vigili che hanno accertato la tua residenza fasulla, chi sono? Hanno commesso un falso in atto pubblico anche loro…

    In tutto questo…quel pagliaccio del SINDACO SASSO che fa, tace’???

    V E R G O G N A T E V I !!!

  2. Mattia ha detto:

    La vergogna non appartiene a certa gente …
    e nemmeno il senso della misura!

Comments are closed.

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+