STRISCE BLU: SI POTRÀ PAGARE IL PARCHEGGIO CON IL TELEPASS PYNG

CASERTA – Novità, semplificazioni e facilitazioni in arrivo per il parcheggio a pagamento negli spazi pubblici in città: al via Telepass Pyng, per pagare dal cellulare la sosta nelle strisce blu; al via anche la possibilità di acquistare abbonamenti mensili per la sosta nelle strisce blu, con costi molto più bassi rispetto agli importi normali.

La Tmp srl, che gestisce la sosta negli spazi pubblici delimitati dalle strisce blu in città, ha comunicato all’Amministrazione comunale il varo del Telepass Pyng in città, dopo alcune sperimentazioni e applicazioni adottate in aree metropolitane come Milano e Roma o città minori. Il sistema, dopo aver scaricato la relativa app, consente il parcheggio senza più sprechi di tempo e denaro, pagando l’importo e indicando targa e numero di stallo direttamente da ogni cellulare, con addebito del costo direttamente sul proprio Conto Telepass, anche per vetture diverse da quella nota alla società Telepass.

Direttamente dal telefono la sosta può essere anche gestita a distanza, prolungandola o concludendola anticipatamente: da qui un ulteriore guadagno di tempo prima invece indispensabile per tornare al parchimetro, nonché di denaro rispetto a quanto preventivato e saldato finora in contanti nel parchimetro.

“Caserta è la prima città italiana – dice il sindaco Carlo Marino – dove il sistema, già sperimentato altrove, viene ora applicato completamente e compiutamente, consentendo di indicare nel pagamento il numero di stallo occupato. Continuiamo in tal modo il nostro percorso di innovazione per migliorare la qualità della vita nella nostra città. Telepass Pyng, peraltro, consente a tutti i cittadini casertani modalità smart di fruizione delle città in tutto il territorio nazionale”.

Al via anche gli abbonamenti mensili nelle strisce blu. Da giovedì 7 febbraio sarà possibile acquistare in contanti presso il point Tmp in piazza Ruggiero (il martedì e giovedì, dalle ore  9.00 alle ore 13.00; il mercoledì dalle ore 14.00 alle ore 17.00), gli abbonamenti mensili definiti per le varie zone cittadine, ad un costo notevolmente ridotto rispetto a quello praticato.

“Mettiamo in campo in tal modo – dice il vicesindaco Franco De Michele – una serie di facilitazioni, a tutto vantaggio degli automobilisti casertani e non casertani che frequentano la città, che corrisponde ampiamente a tutte le più varie esigenze. I costi definiti, in alcuni casi, sono anche più bassi di quelli contrattualmente previsti: una iniziativa indirizzata espressamente a semplificare e facilitare la fruizione dei parcheggi a pagamento a Caserta”.

Le tipologie degli abbonamenti in vendita dal 7 febbraio:

– abbonamento mensile zona  A e zona B full: 250 euro, invece di 421,84 euro;

– abbonamento mensile zona A e zona B (dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.00 alle ore 14.00): 120 euro;

– abbonamento mensile zona B full: 70 euro, invece di 184,45 euro;

– abbonamento mensile solo zona B (dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.00 alle ore 14.00): 40 euro.

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+