OSPEDALE, DELIBERE & CONTRADDIZIONI

0

(f.n.) – C’era una volta il Far West …con le carovane, gli indiani, i ranger ed i coyotes che ululano alla luna, sullo spuntone roccioso… poi i manager delle Aorn, ritenendo di essere i più intelligenti di tutti, decisero di iniziare a fare i furbi e a mischiare le carte…  quindi… andare al cinema non fu più così interessante e coinvolgente… quello che la triade strategica “si fidava” di deliberare infatti… si presentava di gran lunga più intrigante…Ci si chiede chi sia l’artefice massimo di tutte le trappole amministrative e l’ideatore delle circonvoluzioni  tecnico-giuridiche, che portano a “sperdere” il lettore occasionale delle delibere dirigenziali…Un paio a caso?, quelle che riguardano l’ufficio stampa…avviso pubblico e nomina di un collaboratore amministrativo da destinare all’ufficio stampa…Poiché nell’avviso pubblico (del.933 del 5 novembre 2018) non viene citato l’articolo 9 della legge 150 del 2000 né il Dpr 422 del 2001,  non possiamo parlare di addetto stampa, ma di collaboratore amministrativo da destinare, come recita la delibera, all’ufficio stampa…Perfetto!, si presume quindi che l’Aorn sia dotata di un ufficio stampa e di un dirigente dello stesso, che abbia i titoli per ricoprire l’incarico di capoufficio stampa…che rediga i piani di comunicazione aziendali annuali, ai sensi della direttiva del ministero della Funzione Pubblica del 2002…Chi è?, Cosa fa?, a chi risponderà il nuovo impiegato amministrativo destinato all’ufficio stampa? Ovviamente gli addetti stampa degli uffici pubblici, non sono “evanescenti creature dell’alba” nominati a caso o improvvisati, ma devono dimostrare di avere sostenuto corsi di formazione obbligatori e specifici, presso scuole superiori della P.A. o Formez ed aver frequentato dalle 90 alle 150 ore. Detto questo, è appena il caso di sottolineare che, nonostante in data 23 gennaio u.s. quando con la delibera 78 si è faticosamente espletato, il tentativo di avvicinarsi alla parola sconosciuta “addetto stampa” con relativo nome e cognome del destinatario della nomina, non soltanto la stampa non ha ricevuto alcuna comunicazione relativa al convegno di Cardiologia attualmente in corso nell’Aula Magna, ma… sulla home page dell’Aorn, l’addetto stampa, continua ad esserlo il responsabile della Dermatologia…ma non è questo il punto …perché il punto in questo Ospedale delle Meraviglie Nostrane, è sempre da un’altra parte e questa volta, il punto lo troviamo in maniera sbalorditiva nella UOC Organizzazione e Programmazione dei servizi Ospedalieri e Sanitari,  il cui direttore p.t. è l’illustrissimo, indispensabile, imprescindibile dottor Mario Massimo Mensorio. Infatti, incardinato nella Uoc di cui sopra, troviamo l’Ufficio Relazioni con il Pubblico, che dovrebbe essere diretto da persone, che hanno sostenuto corsi di formazione obbligatoria per comunicazioni istituzionali e non da medici… a meno che il giovane Mensorio, tra le alte qualità ed i prestigiosi titoli, di cui si ammanta, non annoveri anche quello dell’iscrizione  all’Associazione Comunicatori Pubblici…Decisamente sconcertante…ma non è faticoso imbrogliare continuamente le carte?, apparire sciatti ed arronzoni?, non aggiornare il sito?, giocare con quattro mazzi di carte?….e continuare a credere che tutti, ma proprio tutto abbiano l’anello al naso? E basta! Hasta la