SESSA AURUNCA, RAID FURTIVI A SAN CASTRESE: I CITTADINI IN MASSA SI RIUNISCONO PER AFFRONTARE IL PROBLEMA

0

SAN CASTRESE (SESSA AURUNCA) – Si è svolta ieri, presso la scuola elementare di San Castrese l’assemblea popolare che aveva in oggetto i continui furti nelle abitazioni che da mesi stanno esasperando la popolazione della ridente frazione aurunca, Alla presenza del Sindaco di Sessa Aurunca avv. Silvio Sasso, del capogruppo di G.A.  avv. Alberto Verrengia e dell’ex Sindaco nonché attuale rappresentante in consiglio comunale di Patto Aurunco Dott. Luigi Tommasino. In una sala gremita di gente ha aperto l’assemblea il coordinatore del FORUM DELLE ASSOCIAZIONI SANCASTRESANE Giovanni Fasulo, il quale ha introdotto l’argomento esternando le amarezze e le istanze di una comunità intera, priva di rappresentanti istituzionali, che per mesi si è sentita abbandonata e ostaggio di questi criminali che hanno creato un allarme sociale, depredando la popolazione tutta della cosa più cara che hanno: LA LIBERTÀ di vivere in maniere serena la propria quotidianità. Fasulo ha sottolineato che tutti i rappresentati delle associazioni cittadine si sono sentiti in dovere di fare qualcosa per fronteggiare questa incresciosa situazione, e quindi si è arrivati a convocare la stessa assemblea e affidare una forte alle testate giornalistiche, tutto questo ha prodotto già dei primi risultati. In primis una maggiore presenze delle forze dell’ordine sul loco, grazie anche a degli esposti fatti dai malcapitati cittadini oggetti di furto, e poi la presenza nell’assemblea dei rappresentati comunali che è un chiaro segnale di vicinanza alla popolazione.  Il sindaco Silvio Sasso ha spiegato che le Forze dell’ordine sono al lavoro e che c’è stato un incremento forte di personale da parte di tutte le forze di Polizia e che si sta lavorando alacremente per cercare di fermare il fenomeno. Ha chiesto alla popolazione di non dare vita a forme di autosuggestione e su questo l’assemblea non ha gradito. L’avvocato Alberto Verrengia ha invece posto l’accento sull’importanza di gestire meglio il fenomeno di crescente presenza di cittadini comunitari ed extracomunitari. soprattutto perché si stanno creando delle forti tensioni con i residenti, quindi evidenziando la necessità di favorire una integrazione controllata. In risposta l’impegno del sindaco Sasso al consigliere Verrengia è quello di fare un controllo con l’Agenzia delle Entrate sulle locazioni e chiaramente un controllo incrociati con i funzionari di polizia municipale che dovranno verificare l’effettiva presenza. Infine è intervenuto il dottor Luigi Tommasino che ha parlato della del mancato coordinamento tra Prefetto e del Sindaco sottolineando che ci sono tutti i presupposti in quanto siamo davanti ad uno stato di emergenza e la possibilità di una videosorveglianza più intensa. Sono intervenuti poi i cittadini con le loro domande, una in particola, proprio sulla questione della videosorveglianza ha colto un po’ impreparato il sindico, che ha risposto in modo vago dicendo che il comune ha ancora possibilità di accedere al bando aperto con il decreto sicurezza. In conclusione sono intervenuti i rappresentati delle associazioni promotrici dell’evento che hanno ringraziato le istituzioni presenti e hanno esortato le stesse a mantenere gli impegni presi. Grande soddisfazione quindi per i cittadini Sancastresani che hanno avuto la possibilità di esternare il loro stato d’animo all’interno di un evento che può definirsi perfettamente riuscito.