PRIMARIE PD, ALESSANDRO FEDELE: “IL NUOVO SONO I GIOVANI”

0

IL PIÙ GIOVANE CANDIDATO D’ITALIA CONCORRE NELLA LISTA #SEMPREAVANTI A SOSTEGNO DI ROBERTO GIACHETTI

“È iniziato il countdown per le Primarie del Partito Democratico del 3 marzo 2019. Speriamo in un cambiamento radicale all’interno del Partito Democratico”. Con queste parole si è espresso il più giovane candidato d’Italia, Alessandro Fedele, che continua la sua campagna elettorale a sostegno della lista “#SempreAvanti”: Mozione Giachetti-Ascani.

“L’intento della nostra lista – spiega Alessandro Fedele – è quello di sopprimere la vecchia concezione di politica, intesa come una forma clientelare, non più adatta alle nuove generazioni delle quali anche io faccio parte”.

Nonostante sia un primo impegno politico, per il giovane casertano si tratta invece di una prima esperienza formativa dal punto di vista politico che lo induce ad esporsi ed impegnarsi attivamente in prima persona.

“Il mio modo di intendere la politica – afferma Fedele – si orienta verso la direzione del superamento di tutti quegli ostacoli che già troppe volte ormai hanno fatto perdere la fiducia agli elettori. Il mondo della politica deve cambiare iniziando sopratutto dal Pd e dai suoi esponenti”.

Poiché le liste a sostegno di Giachetti segretario sono composte principalmente da giovani, a proposito di questi ultimi ha precisato: “Giovane età non significa inesperienza o incompetenza. Troppo spesso ai giovani non sia dà il giusto spazio per far emergere quelle idee innovative che potrebbero essere realmente lo stimolo del reale cambiamento”.

Il suo messaggio, a questo punto, sembra essere rivolto anche alla classe dirigente del suo partito alla quale egli chiede di iniziare a “vivere con spirito di umilltà e di disinteresse il loro lavoro”.

Nel mondo attuale servono quegli atti concreti che consentano soprattutto ai giovani di poter credere ancora in una politica intesa come servizio per il bene della collettività tutta.