ASL, PROGETTI: FATTA LA LEGGE, TROVATI GLI INGANNI

A cosa servono tutti quei tentativi “fantasiosi” per arginare la piaga della corruzione, dell’illegalità, del malaffare? Autorità Nazionale Anticorruzione, Decreto “Spazzacorrotti”, Legge sulla Trasparenza, Agenti provocatori, Direzione Distrettuale Antimafia…… bla, bla, bla. Tanto si chiede Il Cerusico quando quotidianamente assiste ad un vero e proprio sberleffo alla Giustizia operato dai fantomatici “colletti bianchi” (mondo di mezzo), i quali, spesso trovano comodo salvacondotto anche tra le maglie di una Giustizia non proprio “determinata” o alquanto “blanda”. Ma andiamo ad analizzare un altro caso “fumoso” e “caliginoso” ammantato da un altro nobile progetto di “squisito spessore sociale….”. Ricordate la rocambolesca e funambolica assunzione di una Ostetrica per il Progetto “Demetra” per l’assistenza ai migranti? (Il Cerusico, 11.02.2019). Ricordate come quando con Delibera n. 621 del 2017 si provvide a bandire concorso in un’unica soluzione per tutte le figure professionali necessarie tranne che per l’Ostetrica? Salvo, poi, sancirlo per quest’ultima solo nel 2019 con Delibera n. 94 e solo dopo aver permesso alla figlia di un funzionario dell’Asl di conseguire attestato di avvenuto tirocinio, solo nel 2018, in quel di Marcianise!!! Tirocinio indispensabile per l’ammissione!!! Ma di questo, abbiamo già dato un saggio inequivocabile della parentopoli studiata a tavolino. Ora, e sempre discettando di progetti di “squisito spessore sociale….”, andiamo a vedere fino in fondo come vengono “assoldati” i vari consulenti o co,co,pro. che dir si voglia.

Ricapitolando. Con Delibera n. 621 del 12.05.2017 veniva approvato il Progetto Regionale “Demetra” a favore dell’assistenza sanitaria alla popolazione migrante e finanziato per un importo di Euro 2.812.916,00. Con questa Delibera, si prevedono le figure professionali necessarie per l’attuazione del Progetto. Tra queste figure (Allegato 7A), sono chiaramente e distintamente previsti n. 16 Infermieri di cui n. 6 per l’ospedale di Marcianise (O.B.I.). Ebbene con Delibera n. 1188 del 22.09.2017 si provvede alla pubblicazione del Bando per la selezione di n. 16 Infermieri (in ossequio alla Delibera originaria n. 621/2017!!!). Con Delibera n. 1269 del 19.10.2018, Componenti della Commissione la Sig.ra Malgieri Valeria anche lei già favorita per il figlio e il Dr. Mario Passariello, recordman delle Commissioni (Il Cerusico, 05.02.2018), si procede a stilare la graduatoria dei 16 (?) vincitori. Fin qui tutto regolare, direte voi! Senonchè grazie alla Legge sulla Trasparenza, ob torto collo, gli “strateghi” della Sanità locale, sono costretti a pubblicare tutti i contratti di Consulenze all’Albo Pretorio del sito web aziendale. E qui, Il Cerusico, come da lungo tempo ormai, comincia a dar di matto. Tra i 16 contrattisti assunti tutti ai sensi della Delibera n. 1269/2018, troviamo A.M., A.D., F.M., L.L., N.P., P.M., P.I., P.A. e S.G. per un importo di Euro 21.000,00 annui cadauno, poi troviamo A.D., A.E., D’A.P., F.P. e G.R. per un importo di Euro 20.000 annui. Non si capisce il motivo per cui i primi guadagnino 1.000 Euro in più rispetto ai secondi per le stesse mansioni e con la stessa Delibera!!! (vedi A.M. e A.D.). D’altronde, con Delibera n. 2 del 2019, ci si accorge, a distanza di più di un anno che gli importi stratosferici (40.000, Euro annui cadauno) previsti per detto personale erano sbagliati, quindi, si ricorre ai ripari. Le stranezze non finiscono qui. Carissimi e pazienti lettori de’ Il Cerusico, potreste andare a leggervi la Delibera n. 1580 del 17.12.2018? Dovrebbe trattarsi di una Delibera redatta per l’esclusione di n. 2 candidati poiché non in possesso dei titoli! Invece, a quanto pare, sempre dall’Albo Pretorio, in virtù di questa Delibera n. 1580/2018 si contrattualizzano C.S., P.G., P.L., T.D. e C.R.J., il quale, peraltro risulta essere inserito tra gli Incarichi Cessati pur avendo un contratto fino al 31.01.2020!!! Ed, ancora, A.E., D.F.F., T.D. e C.R.J. compaiono senza importo!!! Stessa cosa dicasi per l’Ostetrica M.R.!!! Mancano poi S.D. e D.L.M. rispettivamente al 10° e 14° posto in graduatoria, forse dimissionari? Insomma un guazzabuglio senza fine! Un’altra Delibera farlocca!!!

Ora, al di là di tutte queste pacchiane e grossolane “imperfezioni”, “stranezze”, “anormalità”, dov’è che Il Cerusico trova fondatezza nel fatto che fatta la legge, trovato l’inganno”? Molto banalmente nel fatto che non si comprende come mai con la Delibera n. 621 del 12.05.2017, si stigmatizza la necessità di reperire n. 16 Infermieri e, a conti fatti, leggendo l’Albo Pretorio, sia con la Delibera n. 1269/2018, sia con la Delibera fasulla n. 1580/2018, si contano la bellezza di ben 21 Infermieri, oltre a quelli spariti!!! E siamo a 23! Esiste un pur minima “pezza d’appoggio” che giustifichi l’iniziativa di ricorrere ad una decina di professionalità in più rispetto a quanto programmato all’origine? Esiste uno scorrimento di graduatoria? O si è agito arbitrariamente oltre ogni plausibile previsione? Ricordate lo scorrimento di graduatoria per i Radiologi? Poi, sembra, che quella stessa Giustizia, con somma magnanimità proceda a dubbie “archiviazioni” di reati, perlomeno all’apparenza, in chiarissima contraddizione con la logica di ogni dettato normativo. Autorità Nazionale Anticorruzione, Decreto “Spazzacorrotti”, Legge sulla Trasparenza, Agenti provocatori, Direzione Distrettuale Antimafia……bla, bla, bla. Si provi a contraddirci! In Italia si paga la giustizia per farla tacere, ma in Francia al contrario la si paga quando parla.” (Alexandre Dumas).

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+