OSPEDALE, INCARICHI DI COORDINAMENTO, ZINZI INTERROGA… MA…

CASERTA – Le vicende controverse dovrebbero essere vissute ed attraversate in lungo ed in largo, prima di essere definite inopportune da qualcuno, sia pure in buona fede…Gli incarichi di coordinamento del comparto dell’Aorn di Caserta, rappresentano un piatto troppo succulento per i sindacati ospedalieri di maggioranza, e non solo… un piatto in cui si rimescolano gli ingredienti principali di un potere, che nessuno ha intenzione di cedere…La corsa agli armamenti da parte dei sindacati, in vista delle date stabilite per i concorsi di cui sopra,  sta diventando scomposta, soprattutto a causa dell’informazione parziale e partigiana degli stessi, che continuano a contrabbandare per il diritto di tutti i lavoratori, gli interessi di pochi.

Interrogazione dell’onorevole Giampiero Zinzi:

Il consigliere regionale Gianpiero Zinzi ha presentato un’interrogazione indirizzata al Presidente della Giunta regionale, Vincenzo De Luca, avente ad oggetto “Revoca degli incarichi di coordinamento all’interno da parte della Direzione Generale dell’AORN di Caserta”.

L’interrogazione muove dalle delibere con le quali il Direttore dell’UOC Gestione Risorse Umane dell’AORN “Sant’Anna e San Sebastiano” revocava gli incarichi di coordinamento precedentemente conferiti e avviava le procedure per una nuova selezione interna.

“Si tratta di provvedimenti che hanno trovato la ferma opposizione dei sindacati per le modalità con le quali sono stati concepiti ed emanati, considerando anche le conseguenze economiche onerose per l’azienda. Senza contare che l’obiettivo dovrebbe essere valorizzare le professionalità e non danneggiarle. De Luca approfondisca e faccia chiarezza”.

Nel testo il consigliere Zinzi interroga il Presidente della Giunta regionale “per sapere se non valuti assolutamente inopportuna l’azione messa in atto dall’attuale DG dell’AORN di Caserta, giacché oltretutto espone l’Azienda Sanitaria al rischio di una condanna da parte della Giustizia Amministrativa Regionale, e non ritenga, quindi, di dover utilmente intervenire ai fini di un approfondimento del caso”.

Comments

  1. Massimo Russo ha detto:

    Si è capito che i precari votano ma una sola volta … sforzarsi di salvaguardare una parte e dimenticarsi i poblemi veri porta potrebbe portare vantaggi elettorali immediati ma molti svantaggi nel lungo termine, come si vede dallo stato dell sanità in campania.

  2. Anna ha detto:

    Non capisco il senso di questi link

    1. Caporedattore ha detto:

      Nemmeno noi…

      1. Antonio ha detto:

        Buonasera sono altrettante interrogazioni in relazione alla sanità.
        Senza polemica, ma a dimostrazione che non è la prima.
        Basti vedere la pagina Facebook dell’ON. Zinzi.

  3. Francesco Giaquinto ha detto:

    Onoreve Zinzi invece di occuparti dei precari dell’agenzia interinale assunti senza selezione ma per mera segnalazioe e dei cordinatori ff nominati , Dio solo sa come, faresti bene a chiedere trasparenza e applicazione delle regole. L’Ospedale di Caserta ha bisogno di cambiamento. Avanti Ferrante.

  4. Pasquale iodice ha detto:

    Lo sapevamo già che la triade sindacale era andata a prostrarsi da zinzi. E lui che non fa mai niente per l’ospedale si interroga. Speriamo che de luca gli ride in faccia. Mettetevi scuorno. Avete la stessa dignità dei sindacalisti che vogliono lasciare l’ospedale ai tempi di Annunziata. Vai avanti ferrante con il cambiamento

  5. Margherita ha detto:

    E bravo zinzi. È bastato che i sindacati andassero a piangere da lui per fare una “interrogazione ” regionale. Perché non l’ha fatta quando sono stati nominati senza concorso l’interrogazione? Perché non la fa quando il personale scoppia per mancanza di turnover? Perché non l’ha fatta quando sono stati licenziati i medici? I politici casertani si devono vergognare per non essersi MAI INTERROGATI sulla inutilità di una DIRETTRICE SANITARIA. Ferrante è una persona perbene immobilizzata da una classe politica inefficiente ed opportunista. Vergognatevi

Comments are closed.

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+