SCUOLE CASERTANE: LETTERA AI DISTRATTI, AUTORIZZAZIONI E CERTIFICATI VACCINALI…PERDUTI

      –   di Francesca Nardi

Care signore e cari signori che vi distraete per amore o per forza o per convenienza… domani, nel silenzio assordante di una intera città che da dieci giorni conferma, de facto, che, “se la monnezza non si ammucchia nel tuo cortile, il problema della monnezza non è un problema”, si terrà l’incontro tra il sindaco e la mamma dei due bambini, che hanno subito comportamenti discriminatori all’interno in una scuola casertana. Ne abbiamo parlato in quattro lettere aperte, indirizzate alle mamme, alle insegnanti, alle dirigenti scolastiche e alle donne impegnate in politica al Comune di Caserta…ma al di là della presa di posizione dell’onorevole Riccardo Ventre e della dichiarazione dell’assessora Mirella Corvino, molti hanno letto e condiviso, ma nessuno è intervenuto ufficialmente, su episodio che consideriamo gravissimo. Ricordiamo che i bambini non hanno potuto partecipare alla gita al Museo assieme ai loro compagni e quindi, mentre i pullman si allontanavano, entrambi sono rimasti a guardare…L’episodio che continuiamo a definire “indecente”, non soltanto perché coinvolge due bambini, umiliandoli, senza alcun motivo, qualora esistano motivi  che giustifichino l’umiliazione inflitta ad un bambino, ma anche perché, da parte della dirigente scolastica e di una certa insegnante, nei giorni immediatamente successivi all’accaduto, non è giunta alla famiglia dei bambini neppure l’ombra di una parola, una sola parola…L’arroganza non è mai consentita… neppure nel caso in cui, qualcuno abbia mille ragioni a sostegno del proprio “originale” comportamento e nel caso specifico… vi assicuriamo che la base di sostegno all’arroganza è assai precaria e forse sarebbe opportuno che qualcuno si imponesse una regolata…Sembrerebbe infatti che l’autorizzazione a partecipare alla gita al Museo, firmata dai genitori dei bambini a suo tempo, sia andata perduta….e non abbiamo motivo di ritenere che non sia così…anche perché insieme alle cose che distrattamente si perdono di vista, in quella scuola casertana, diretta da una silenziosa dirigente, pare che le “cose perdute” siano una costante…e che ultimamente si siano perduti anche alcuni certificati di avvenuta vaccinazione… Aiahiahiahia…signora dirigente ostinatamente silenziosa… e perdi oggi e perdi domani…possiamo stare tranquilli o corriamo il rischio che si perda qualche bambino e poi candidamente lei chieda alla mamma di riconsegnarlo?

ARTICOLI CORRELATI:

I LETTERA

II LETTERA

LETTERA A CONSIGLIERE ED ASSESSORE

LETTERA ALLE MAMME DEGLI UNDICENNI CASERTANI 

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+