OSPEDALE, LISTE D’ATTESA O DEL … GATTOPARDO?

(f.n.) – Il processo di “umanizzazione” in corso all’Aorn, a quanto pare ha subito una interruzione, assieme ai tentativi di recupero della dignità perduta, visto e considerato che le attese del medicinale chemioterapico in arrivo da Napoli, superano abbondantemente le tre ore…Tutto sommato…crediamo che non si conosca a fondo il significato di “umanizzazione” e che, sostanzialmente nell’ospedale cittadino non sia cambiato nulla… che l’autorità del manager venga regolarmente sminuita e le sue decisioni, altrettanto regolarmente, sabotate e rese inefficaci, soprattutto da coloro che dovrebbero sostenerle e renderle operative…Il segnale di cambiamento come abbiamo più volte sostenuto, avrebbe potuto essere rappresentato dal ripristino delle liste d’attesa di area medica, dopo anni di vergognosa ed impunita assenza…ma a distanza di tre mesi dal ripristino, di liste d’attesa per ricoveri di elezione, neanche l’ombra…Abbiamo deciso di smuovere un po’ le acque e visto che siamo una ‘ntecchia stufi delle plateali assicurazioni scritte e documentate e lasciate ad ammuffire in fondo ai cassetti della convenienza, della diplomazia o della cosiddetta paura di rappresaglie, abbiamo pensato di fare qualche telefonata, direttamente alla fonte…Un reparto campione, che appare assai indicato per i ricoveri di elezione,  era sicuramente il reparto di Medicina …ma dopo diversi tentativi attraverso il centralino, l’unica risposta è stato un romantico  tututututu…mentre in un’altra occasione, dalla voce sconosciuta di chi, con grande candore, ha risposto al telefono dal reparto di Medicina, abbiamo potuto avere contezza di un’abitudine consolidata…la stessa di sempre… “Certo …se passa dal pronto soccorso il ricovero è possibile…” E’ appena il caso di suggerire ai difensori d’ufficio dell’ultim’ora, quelli che, abitualmente, negano l’evidenza, infilandosi un vezzoso berretto marca “anonymous”, che non vale la pena di sprecare tempo e fiato per difendere l’indifendibile…sapete fin troppo bene, che stiamo raccontando la verità!  Non siamo in grado di riferire in quale maniera si stiano regolando gli altri reparti, ma sembra che le liste d’attesa per i ricoveri di elezione, siano al palo…Allora vorremmo capire e qualcuno dovrebbe spiegarlo con chiarezza, soprattutto all’utenza che merita rispetto: il direttore generale ha ordinato il ripristino delle liste d’attesa a partire dal gennaio scorso, la direttrice sanitaria ha provveduto ad essere conseguenziale?, ad esercitare un minimo di controllo e di verifica?,  questa direttrice sanitaria che si è strappata i capelli, molto prima delle mèches,  quando la colonna portante dell’ensemble, è andato ad incamerare una nomina a Castellammare ed ha fatto i capricci finché non è tornato, di quale altra consulenza ha bisogno per far rispettare le norme?, come mai non ottempera ad un preciso dovere?, e soprattutto come mai il direttore generale non richiama all’ordine i suoi collaboratori ed i suoi preziosi consulenti?, o magari qualche primario reticente?, non lo può fare o non lo vuole fare?…Ma, companeros… chi comanda in questo Ospedale? Hasta la suerte!

Comments

  1. Luigi ha detto:

    Lista di attesa in medicina non esistono tranne che per gli amici degli amici.

Comments are closed.

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+