IL 1 MAGGIO DEI GUERRIERI …VIZI, VIRTÙ E…VIAGRA

3
9

Un po’ di riposo e poi…via ai solenni festeggiamenti… Dopo tanto lavoro è proprio quello che ci vuole…ed il nostro augurio è diretto soprattutto ad alcuni/e  indefessi/e  lavoratori/trici che da anni offrono il petto ed altro, imperversando nello spazio sconfinato della sanità territoriale … un omaggio al loro faticoso dopolavoro, che per alcuni/e ha rappresentato “er meio der curriculum” , la parte intima che non si rivela a tutti, ma a tutti è nota, dei cui particolari si vocifera nei corridoi,  soprattutto perché nel tempo si è tradotta in qualcosa che è molto meglio della copula, che l’ha generata: il potere … o cummannà … per intenderci … Si festeggi dunque degnamente, il 1 maggio del faticoso dopolavoro di quelle vezzose creature dal ciglio battente, che inalberando il titolo altisonante di cocoqualcosa, dopo avere svolazzato  e annusato l’aria, hanno imbroccato, con poca grazia ma infallibile mira, le alcove giuste, mantenendo inalterata la protezione precedente che, sommata all’attuale, consente loro di incidere sul destino altrui… Inutile storcere il musetto e farsi venire le mosse, come se in giro ci fosse ancora qualcuno con l’anello al naso …Piccerè..penz a festeggià nun da rett…E   festeggiando il dopolavoro,  non possiamo non menzionare chi, nel dopolavoro ha dato il meglio di sé… in tutti i sensi … dai munifici affari in società con qualche collega, con la passione per le agenzie, alla equa distribuzione della propria presunta virilità … Non scherziamo…avete un’idea di quanto può essere faticoso per un uomo di potere, reggere il peso della brillante nomea di tombeur de femme, che ha impiegato anni per cucirsi addosso?,  lo stress di dovere camminare rasente i muri, come il figlio di una roditrice, per andare a procurarsi il viagra di nascosto e continuare l’opera buffa delle sue esibizioni?, e poi, dopo avere stressato almeno tre pulzelle, numero indispensabile per sentirsi un macho, via di corsa dal sarto fashion, che condivide con altri campioni della sanità locale, per misurarsi un paio di pantaloni con il rinforzo al centro…  Infine… auguriamo un grande primo maggio all’insegna del riposo a chi, per continuare ad eseguire ordini, illudendosi “e cummannà”, è costretta a sopportare le turbe psicotiche di un nano con la sindrome del mandrillo…

3 Commenti

  1. Questo è un articolo che va tradotto nel linguaggio corrente è reso accessibile si frequentatori e “cultori@ dei Social!Suggerirei all’estentrice dell’articolo di usare Un sintesi di alcuni passaggi che si rivelano eleganti e rispettosi di professioni poco nobili!!
    Provo una parziale sintesi:
    1-da”indifesi lavoratori/truci……….offrono petto e altro”=faccia e culo.
    2-da”faticoso dopolavoro per alcuni…………re medio dee curriculum”=lecchinaggio e prostituzione.
    3-perche’la parte intima che non ………………..che è molto meglio della copula che l’ha generata”=Scafarea.
    4-“e festeggiando il dopolavoro……………….,alla equa distribuzione della propria presunta virilita’ “=professionista puttaniere.
    5-da “ tambeur de femme,…………………?lo stress di camminare rasente i muri,come il figlio di una roditrice”=figlio di zoccola.
    6-da”e dopo aver stressato almeno tre pulzelle”=3 zoccole.
    7-da”per sentirsi un macho”=mandrillo artificiale.
    8-da misurarsi il pantalone con il rinforzo a centro”=sindrome del Ciuccio.
    Ebbene volgarizzando tanta maestria nel voler nobilizzare Si tanta professione vecchia come è vecchio il mondo,dell’articolo, si ha la fotografia di come realmente funziona in certi ambienti,cioè un Casinò legalizzato!!!E Salvini vuole riaprire le case chiuse!….la politica arriva sempre in ritardo…………. hihihihihi

Comments are closed.