ASL, CORRERA-MORETTA, L’INFALLIBILE COPPIETTA…

0
15

(f.n.) – Siamo assolutamente certi che nessun paese al mondo possa vantare un gruppo dirigente paragonabile a quello di cui si fregia oggi, l’Asl di Caserta… Un così variegato e divertente gruppo folkloristico che se non fosse deputato, ahimé, a tirare i fili della nostra salute e sopravvivenza, farebbe la sua bella figura, nel teatrino dei Pupi…Oggi cogliamo al volo, una delibera ancora calda di computer…la 629 del 30 aprile u.s., con cui si accettano le dimissioni del dottor Aniello Sacco da componente della Commissione “…per la verifica dei requisiti minimi strutturali tecnologici ed organizzativi per l’autorizzazione alla realizzazione ed all’esercizio delle attività sanitarie e socio sanitarie delle strutture pubbliche e private della Regione Campania…” e fin qui nulla quaestio…il bello della diretta arriva quando, scorrendo per curiosità i nomi degli altri componenti, scopriamo quello dell’ineffabile Salvatore Moretta, direttore sanitario del San Rocco…Ma come?!?…il San Rocco secondo le recenti  ed eclatanti vicende giudiziarie, non avrebbe avuto i requisiti strutturali richiesti dalla norma e Salvatore Moretta ha accettato di fare il direttore sanitario?, il San Rocco è vittima di una inqualificabile indolenza ed incuria da parte della classe dirigente dell’Asl e un componente della commissione, che deve autorizzare le attività sanitarie, non soltanto… non si adopera per provvedere e far fronte alle continue richieste da parte dell’organico del San Rocco, ma addirittura accetta la nomina di direttore sanitario dello stesso?, comprendiamo che il politico di riferimento, dopo avere contribuito al suo sfascio, attraverso mirabili saggi di inerzia da Guinness, abbia necessità di uomini fedeli sul ponte di comando, ma… quello che è troppo è troppo…anzi no…il troppo doveva ancora venire… e lo troviamo nell’Albo aggiornato dei Direttori Sanitari dell’Asl e delle Aorn alla voce: Arcangelo Correra, il quale nonostante sia Ds dell’Asl, abbiamo seri sospetti che al momento della sua nomina, non avesse i requisiti, perché non aveva ancora conseguito il titolo necessario in Igiene e Medicina preventiva…ma qualora lo avesse conseguito nel frattempo… dovrebbe essere suo dovere esibirlo, secondo la legge sulla trasparenza, ma soprattutto per sbugiardare le Iene, o no?…resterebbe comunque da spiegare il motivo per cui ricoprisse, proprio lui e perché non qualcun altro,  un incarico abusivamente…e soprattutto perché figurasse in elenco…vuoi vedere che si mandano in giro elenchi farlocchi??? Ma al di là dei titoli, talvolta riportati “furbescamente” in maniera “ibrida” nei curricula, riteniamo che sia un altro incarico altisonante del Correra, a stridere in maniera addirittura preoccupante, con la logica e l’onestà che ci attendiamo dai massimi dirigenti regionali della Sanità…sempreché non vengano fuorviati dai soliti, appunto,  elenchi farlocchi…ma soprattutto dovrebbe risponderne la sponda politica…Il caro DS “multincaricato”, risulta infatti essere da curriculum “…un valutatore per l’accreditamento istituzionale delle strutture sanitarie e socio-sanitarie della Campania…” Scusate ma… il sequestro del San Rocco ad opera dei Nas, in quale casella di quale articolata relazione del “valutatore magno” Arcangelo Correra,  brillante studente all’Università degli Studi di Torino, viene pronosticato ? Hasta la vista companeros!