OSPEDALE, INCARICHI PROFESSIONALI & FANTASIA…

(f.n.) – Ed eccola lì la 326 del 29 aprile u.s., la delibera relativa agli incarichi professionali per i medici dell’Aorn…c’è da chiedersi se esista ancora un vecchio, caro, insostituibile, semplice… medico e basta…di quelli che, proprio perché “ospedalieri”, una volta erano specialisti a 360°… “la malattia si diagnostica dall’odore” diceva un grande medico della Clinica Mediterranea, nella notte dei tempi…erano quelli i medici che avevano offerto un senso compiuto alla mission… Oggi sono tutti specialisti in qualcosa e poi…gratta gratta…scopri che, ovviamente con le dovute e tante eccezioni, che i famosi incarichi professionali, sono cuciti addosso per offrire un senso a cosa?, a quello che non c’è ma soddisfa il sofisticato senso futurista, del luminare che ha dato le disposizioni in materia di sanità…E visto che la delibera c’è… non si può fare a meno di ragionarci su…o no?…Notiamo che il direttore ff della Uoc Risk Management, Danilo Lisi, ha avuto l’incarico relativo al monitoraggio degli “errori in sanità”…mentre il direttore, alla data della delibera ancora ff, della Uoc Organizzazione e Programmazione dei Servizi Ospedalieri e Sanitari, Mario Massimo Mensorio, non ha ricevuto alcun incarico…La domanda nasce spontanea…era pacifico che avrebbe vinto il concorso e che di lì a poco sarebbe stato direttore della Uoc a tutti gli effetti?,  e quindi nessuno si è posto il problema di salvare almeno la faccia, come qualche volta pudicamente si è tentato di fare con altri?…Ma… per la verità quando si è trattato di Mario Massimo Mensorio, il predestinato,  in quel dell’Aorn, si è sempre proceduto nei confronti del decoro formale, con la delicatezza del panzer, certi che, trattandosi di lui, nessuno avrebbe fiatato…Invece con Lisi hanno salvato la faccia… oppure stanno pensandoci su o forse addirittura c’è un altro predestinato, di cui non siamo ancora a conoscenza?…E tornando agli incarichi notiamo che alla Uoc di Mensorio, è stato assegnato Gerardo Melone, una valida spalla… che dovrà interessarsi della informatizzazione delle cartelle sanitarie…e qui un’altra domanda sorge spontanea…ma cosa c’entra l’informatizzazione delle cartelle, che peraltro si effettua in un altro ufficio, con l’Organizzazione e la Programmazione dei Servizi Ospedalieri?…Ci sarebbe un’altra domanda, sempre spontanea, da porre direttamente al manager, che ogni qualvolta rilascia una intervista “cita” le macerie trovate nell’Ospedale e che grazie a lui sarebbero state sanate…Sia gentile…ci aiuti a capire, herr manager…di quali macerie parla?,…sicuramente dal punto di vista amministrativo, il livello di ridicolo raggiunto da qualche atto della sua  amministrazione,  pochi nel Paese possono vantarlo …altresì dicasi per le evidenti contraddizioni e cadute di stile, di cui avete dato prova provata, in alcuni concorsi, per non parlare dell’atteggiamento sfacciatamente partigiano che avete tenuto nei confronti di qualcuno in danno di altri…Alla prossima esternazione, forse, sarebbe opportuno essere una ‘ntecchia più contenuti…la nostra critica quotidiana non esclude un dato fondamentale: l’Ospedale di Caserta è una eccellenza con le ali un po’ impolverate, ma sulla sua storia nessuno deve pasteggiare “avvacante” per aggiungere punti nel curriculum. Hasta la vista!

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+