AMBIENTE, CITTADINI INCASTRATI DALLE TELECAMERE MENTRE SVERSAVANO RIFIUTI NELLE AREE PERIFERICHE DELLA CITTÀ

0
3

DUE PERSONE FERMATE, DI CUI UNA A MARGINE DI UN INSEGUIMENTO

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Importantissimo risultato in termini di tutela ambientale conseguito  dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Antonio Mirra soltanto a pochi giorni dalla installazione degli impianti di sorveglianza finalizzati a contrastare il fenomeno degli sversamenti abusivi nelle aree a rischio. Grazie all’ottima sinergia tra gli assessorati all’Igiene Urbana e alla Polizia Municipale, affidati rispettivamente a Francesco Petrella e Luigi Simonelli, e grazie ad un ottimo lavoro di squadra condotto congiuntamente dal Comando di Polizia Municipale e dall’Esercito, è stato possibile fermare questa mattina due persone di cui una, a margine di un inseguimento, ed una seconda al termine di un’importante attività di monitoraggio svolta sulle immagini registrate dalle telecamere e monitorate dall’ufficio ambiente del Comune di Santa Maria Capua Vetere che hanno permesso di risalire alla persona che, dal proprio Ape Car, ha sversato rifiuti edili nelle aree periferiche della città. Le due persone fermate, a margine dell’intervento che visto impegnati il Tenente Borrozzino, il Luogotenente Di Monaco e l’Assistente Di Benedetto, sono entrambe di origini rumene e residenti a Melito e a San Marcellino.