ASL, AGLI ULTIMI POSTI PER L’ASSISTENZA E DE BIASIO FA LA RUOTA…

0
8

(f.n.) – Su 104 province, la nostra è risultata 84esima, per qualità dell’assistenza sanitaria…Decisamente non riusciamo a comprendere su quali basi appoggi il suo “macabro” entusiasmo, il direttore generale dell’Asl, Mario De Biasio. Non che ci meravigli la “statura” della faccia tosta, decisamente imbattibile su tutti i fronti, ma noi brutti, sporchi e cattivi, siamo irriducibili ottimisti e non smettiamo di sperare che qualcuno, un giorno o l’altro, riesca persino a vergognarsi quel tanto che basta per non millantare, ciò di cui non ha una, sia pur minima, idea… Una vergognosa classifica per l’Asl di Caserta a cura del Sole 24 Ore sull’assistenza sanitaria che i notabili dell’Asl capovolgono e traducono a loro piacimento…indifferenti al fatto che il dato si ripete ogni anno, uguale a se stesso, scandalosamente! Allo stesso modo si ripete da circa quattro anni la vergogna nazionale, un vero primato dell’Asl, della spesa mostruosa di ben 70 milioni di euro per i tassi di fuga dei cittadini costretti a farsi curare in altre regioni d’Italia…il tutto grazie alla brillante gestione della Sanità programmata in maniera eccellente da De Biasio, Correra e Blasotti e non dimentichiamo il grande stratega Michele Tari…orgoglio e fiore all’occhiello dell’Asl. Un esempio calzante e significativo a dimostrazione dei livelli prodigiosi e della classe ed efficacia, con cui si opera all’Asl di Caserta, è dato dalla prestigiosa gestione, veramente super, del Presidio Ospedaliero di Sessa Aurunca, teatro delle migliori performances di politici e cariche istituzionali…Meraviglia che a nessuno sia venuto in mente di indicare il San Rocco, quale esempio di Buona Sanità da mostrare ai visitatori cinesi in attesa dei giapponesi…potrebbero nel frattempo ed in attesa che vengano magari anche gli australiani, invitare per un drink analcolico,  i rappresentanti della Sanità di Bolzano, prima in classifica del Sole 24 h, ma forse… De Biasio non vuole umiliare i colleghi del Nord, ostentando la nostra Tac ultima generazione impiantata da tempo immemorabile, nei sogni del San Rocco…Scusate, perché non andate pudicamente a nascondervi e poi caso mai vi scambiate una bella ciotola di riso con i cinesi? Hasta la suerte companeros de merienda!