ASL, DE BIASIO & L’ORDINE DEGLI ABUSIVI

(f.n.) – Se questa è l’Asl delle Meraviglie, il senso profondo dell’ordine e della legalità, nonché il rispetto delle norme, manifestato ultimamente, dal direttore generale, è addirittura sbalorditivo. Certamente i soliti maligni, potrebbero drizzare le antenne e dichiarare che anche questa volta, si tratta di un rigurgito legalitario fuori tempo massimo ma, evidentemente il Circolo degli Immemori oggi festeggia un’altra iscrizione “onoraria”.  Infatti, il general manager dell’Asl, l’ineffabile Mario De Biasio, ha inviato una stupefacente nota ai direttori dei vari Presidi Ospedalieri e Dipartimenti in cui, al fine di non incorrere nel reato di cui all’art. 348 del c.p. dell’Abusivo esercizio di una professione, invita a far pervenire entro il giorno 15 c.m. al protocollo generale dell’Azienda l’attestato di iscrizione all’Ordine professionale relativo al proprio personale. Una vera e propria caccia agli abusivi, che avrebbe origine da una nota, ricevuta dalla stessa Asl, proveniente dall’Ordine dei Tecnici Sanitari di Radiologia Medica e delle Professioni Sanitarie Tecniche, della Riabilitazione e della Prevenzione delle varie province campane e di una nota proveniente dall’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Caserta… Quindi, costretto quasi dall’impossibilità a sottrarsi, il nostro caro manager, sempre così attento a cadere in piedi, parte alla caccia dell’abusivo….come se fosse del tutto ignaro che tutto potrebbe mancare all’Asl tranne, appunto… gli abusivi… Sembra che di abusivi l’Asl di Caserta sia stracolma e debordante, vedi Direttori di Dipartimento, di Strutture Complesse, di Ospedali e Distretti Sanitari tutti nominati sul campo senza avere mai visto neanche da lontano, il riflesso di un concorso. Scusate…ma… il manager De Biasio, quando scrive le note, non pensa a chiedere in primis, ai destinatari principali, se, per caso non siano essi i primi occupanti abusivi di una determinata posizione?… ad iniziare proprio dal suo vicino di carica…il direttore sanitario che risulta ancora “in formazione”…Psicologhe che “indossando”, appunto abusivamente, incarichi non attinenti alle proprie mansioni, si ergono a restauratrici e Rup e non solo…godono del rinnovo del contratto per la direzione del Sert,  quando l’articolo 7 della legge ministeriale 444/1990 recita testualmente, che il responsabile del Sert, deve essere un dirigente medico di secondo livello?, ed a proposito di Rup, De Biasio, messer Distrattone, può non sapere che in giro per l’Asl vi sono Rup condannati dalla Corte dei Conti per danno erariale, anche a seguito di appelli rigettati dal giudice, che continuano imperterriti ad operare negli stessi ambiti professionali di prima, come se niente fosse e percependo parcelle di tutto rispetto?, e  cosa dire dei Sociologi che dirigono Servizi come Tecnologie Sanitarie?, o di quei brillanti dirigenti del Servizio Informatizzazione che invitano i cittadini a “Prevenire la salute” e quindi ammalarsi in maniera rapida ed efficace?, e per finire…cosa dire dei sociologi che dirigono gli Uffici Legali? Può Messer Distrattone essere così distratto?…I succitati sono tutti iscritti ai rispettivi ordini che nel momento degli incarichi, si fondono in uno: l’Ordine degli Abusivi…Hasta la distracciòn!

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+