LA CARITAS CASERTA PRESENTA IL PROGETTO CON-TATTO

0

CASERTA. La Caritas Diocesana di Caserta, in collaborazione con Laudato Si’ Cooperativa OnlusCooperativa Don Bosco Formazione e Lavoro Onlus e con il patrocinio delComune di Casertalunedì 10 giugno alle ore 10.30, presso la Biblioteca diocesana – Palazzo dell’Episcopio – in Piazza Duomo, 11 Caserta, presenterà ufficialmente alla cittadinanza la nascita di “Progetto CON-TATTO“, un’iniziativa di grande valenza sociale per  la promozione del benessere di tutta Famiglia e dei singoli individui.

La mission è quella di intervenire sul territorio con azioni volte ad aiutare e a sostenere efficacemente le famiglie fragili della diocesi di Caserta, garantendo un valido supporto informativo sia di ordine psicologico, che giuridico, morale e spirituale. L’obiettivo è quello di agire sostenendo nuclei familiari nei casi in cui si dovessero manifestare condizioni di criticità rilevanti.  Tra le misure adottate è stata prevista l’attivazione di un Centro per la Famiglia con l’intento di offrire un’esperienza di ascolto, di accoglienza, di condivisione e soprattutto di avviamento alla risoluzione di problematiche sia individuali che collettive, legate alla sfera generale di un diffuso disagio sociale. Il team di Progetto CON-TATTO, rispondendo alle richiesta della popolazione, ha già provveduto ad inaugurare sia l’apertura di uno sportello di ascolto per intraprendere percorsi di crescita personale e di confronto (la relazione di coppia, negazione di una crisi di coppia, essere e sentirsi genitori, il benessere psico-fisico della famiglia), sia di uno sportello legale, in cui figure professionali accreditate, come avvocati civilisti e penalisti, sono a disposizione gratuitamente per offrire un orientamento legale e per aiutare a conoscere quali sono gli strumenti giuridici per affrontare situazioni di crisi familiari (diritto del minore, separazione, divorzio, violenze e maltrattamenti in ambiente domestico, tutela dei figli, mobbing, stalking). Ma Con-tatto è anche pensato per i giovani! La seconda area del Progetto CON-TATTO, infatti, è rivolta al mondo della scuola ed è stato strutturato per infittire il dialogo con le nuove generazioni affrontando in maniera incisiva e decisiva tematiche molto sentite, quali la violenza di genere in tutte le sue accezioni e il bullismo sia di tipo fisico, psicologico che informatico. A tal proposito notevole è risultato l’interesse dei dirigenti scolastici presenti sul territorio, come la D.S. Antonello Serpico, che hanno accettato di aderire al piano delle iniziative poste in essere in previsione del prossimo anno di studi. Un team formato da professionisti ed esperti (psicologhe, psicoterapeuta, educatrice e mediatore culturale) punta ad istituire un percorso di fiducia con gli studenti aiutandoli a riconoscerne i segnali di aggressività, di dominio rispetto al prossimo, e ad evitare che l’Io prepotente prevali diventando una normalità patologica. La novità assoluta è rappresentata dal percorso di accompagnamento alla nascita e alla genitorialità “Ben-essere Genitori”: un ‘azione educativa ed informativa di sostegno alla coppia e non solo alla madre, per prepararsi a divenire genitori consapevoli capaci di gestire le proprie paure. Ne discuteranno insieme al tavolo dei relatori S.E. il Vescovo di Caserta, Mons. Giovanni D’Alise, il direttore della Caritas Diocesana Caserta, don Antonio Giannotti, il sindaco di Caserta, dr. Carlo Marino,l’assessora alle Politiche Giovanili e alle Pari Opportunità dr.ssa Maddalena Corvino, l’assessora con delega alle Politiche di inclusione sociale, Politiche sul disagio  e Associazionismo, dr.ssa Maria Giovanna Sparago. Il Progetto CON-TATTO sarà illustrato dal Vice Direttore Caritas Caserta, don Antimo Vigliotta, dal coordinatore del centro ascolto Diocesano, dr. Ugo Tuscolano, dalla coordinatrice progetto CON-TATTO, dr.ssa  Barbara Pacilio, dalla Psicoterapeuta familiare, dr.ssa Marina Scappaticci. Rappresenterà il mondo dell’istituzione scolastica la DS ITIS “Giordani” e membro della Commissione Pari Opportunità Caserta, la dr.ssa Antonella Serpico. La conclusione dei lavori è stata affidata al dr. Ferruccio Diodato, Servizio per la Promozione al Sostegno Economico della Chiesa Cattolica Italiana.