PARTE IL PROGETTO CON-TATTO A CASERTA. CORVINO: “FONDAMENTALE PER LA CITTA'”

0
10

CASERTA – Guidare al contatto adulti, giovani e bambini rinforzando le fragilità: è questo lo scopo di “Progetto CON-TATTO”, un’iniziativa di grande valenza sociale per la promozione del benessere di tutta e dei singoli individui. Il progetto, patrocinato dal Comune di Caserta, è stato promosso dalla diocesi guidata dal vescovo D’Alise e dalla Caritas diretta da don Antonello Giannotti con i fondi dell’otto per mille, in partenariato con la Cooperativa Laudato Si e la Cooperativa Don Bosco Formazione e Lavoro Onlus. L’intento di “CON-TATTO” è quello di offrire un’occasione di benessere psicologico, personale e sociale, morale e spirituale a persone e famiglie fragili. Ed è per questo che il Comune di Caserta metterà a disposizione diversi sportelli d’ascolto, ma non solo, il progetto prevede infatti anche un “Centro per la famiglia” che fornirà servizi di assistenza sociale, legale, psicologica e mediazione familiare; e un “Punto Con-Tatto Scuola” che proporrà workshop formativi al fine di creare una migliore interazione con le nuove generazioni. «Sono molto contenta della sinergia che si è venuta a creare tra il Comune di Caserta, la Curia e le Associazioni del territorio – ha dichiarato l’Assessore alla Pubblica Istruzione, alle Politiche Giovanili e alle Pari Opportunità, Maddalena CorvinoTutti i servizi previsti dal progetto Con-Tatto potranno essere fruiti gratuitamente. Sono convinta che sinergie come questa siano fondamentali in una città come la nostra in cui vi sono difficoltà economiche e sociali».