OSPEDALE, ALLARME…IL CALDO INCIDE SULL’ATTENZIONE…

1

(f.n.) – Vorremmo proporre alla Direzione Generale dell’Aorn di imporre ai signori responsabili della Upc Affari Legali e della Uoc GEF, un training autogeno per il rilassamento psicofisico e la successiva autoimposizione dell’attenzione su ciò che hanno l’ardire di varare, gli uffici di loro competenza, pena…la serie di variopinti “coppini”, che stanno già decollando. Ci auguriamo che la tecnica di cui sopra, li aiuti a restare presenti ed attenti visto che, ormai immersi nel mare magnum della distrazione, nonché superata drammaticamente e con tutto lo “scuorno” possibile, anche l’ultima pretesa di giustificazione che indica come “dovuto al caso” e “al può succedere” l’ennesimo errore su una delibera…non resta loro che abbandonare i delicati compiti cui sono deputati e dedicare l’evanescenza della loro attenzione, ad altri ben più ameni, nonché interessanti argomenti, come “L’Etica ed Estetica della melanzana viola calabrese e sue imitazioni, attraverso i secoli”. Corpo del reato contemporaneo la delibera 422 del 13 giugno c.a…avente per oggetto un ricorso. L’Azienda si costituisce in giudizio e nomina un legale…e fin qui nulla quaestio…la quaestio comincia a far capolino al di là del colle, richiamando la nostra attenzione sul nome dell’avvocato e sulla necessità che rimanga lo stesso fino alla fine della delibera…la qual cosa non è facile che accada…Bene, leggiamo che il legale che rappresenterà l’Azienda, è l’avvocato Ferdinando Gelo…poi proseguiamo nella lettura della delibera e per poco non ci prende un colpo, quando vediamo che anche questa volta, non abbiamo sbagliato a pensar male…Infatti, con un colpo da maestro, l’estensore della delibera due righe dopo, cambia il nome e l’avvocato Ferdinando Gelo diventa l’avvocato Nicola De Girolamo, dopo di che… torna indietro e si riavvia e provvede speditamente, questa volta tenendo la barra dritta sul nome dell’avvocato Ferdinando Gelo ed arrivando vittoriosamente fino alla firma del manager Mario Nicola Vittorio Ferrante, il quale continua a fidarsi ed  a firmare ciò che gli arriva dai piani illuminati degli Affari Generali e del GEF…Hasta la suerte siempre!

1 commento

Comments are closed.