EDUCAMP CONI NELLA SCUOLA SPECIALISTI AERONAUTICA MILITARE

0

CASERTA – Caserme aperte per circa 300 ragazzi e i loro familiari in occasione dell’avvio del progetto Educamp 2019, organizzato a Caserta dal Coni nelle strutture della Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare e della Brigata Bersaglieri Garibaldi. Come ogni lunedì, a inizio della settimana sportiva e saranno quattro quest’anno a Caserta distinte tra i due impianti per un totale di mille bambini- il mondo civile e il mondo militare trovano un momento di efficace sinergia e soprattutto di conoscenza perché sono molti i familiari degli iscritti all’Educamp che vedono per la prima volta quello che si trova oltre le mura di recinzione della Caserma Mario Anelli al viale Douhet e della Caserma Ferrari Orsi in via Laviano.  E per molti i momenti trascorsi tra avieri e bersaglieri rappresentano la scoperta di un mondo parallelo, dove regnano ordine, pulizia, efficienza, ma anche simpatia, amicizia, voglia di integrazione in un contesto gradevole e funzionale alle aspettative di centinaia di bambini tra i 6 e i 14 anni che trascorrono le vacanze sportive, affianco ai giovani con le stellette impegnati nelle attività militari.
Ecco perché  durante le cerimonie di apertura svoltesi a bordo piscina all’Aeronautica con lo sfondo del Parco e della Reggia, alla Garibaldi nei giardini del Circolo Ufficiali, l’altra mattina si respirava una atmosfera quasi magica con i ragazzi e i loro istruttori, ma anche i familiari a cantare l’inno nazionale diffuso alla Mario Anelli mentre saliva al cielo il tricolore appeso ad un pallone sonda a cura della Associazione Arma Aeronautica, e suonato alla “Ferrari Orsi dalla prestigiosa Fanfara dei Bersaglieri.

Due cerimonie di grande suggestione, allestite con particolare calore perché legate a due ricorrenze: il decennale dell’Educamp a Caserta che nel 2009 ha avito il via alla Scuola di Aeronautica, mentre alla Garibaldi  c’è stata l’occasione per ricordare il compleanno della Brigata fondata il 18 giugno 1836 con tutti gli ospiti (genitori e bambini) schierati insieme ai bersaglieri sul piazzale della caserma.
E sono stati il Comandante della Brigata Generale Diodato Abagnara e il Delegato Coni Michele De Simone a rivolgere il saluto ai presenti, sottolineando i vincoli tra mondo sportivo e forze armate, ma soprattutto tra questi ultimi e la comunità civile di cui sono estrazione i cittadini con le stellette, chiamati a servire il paese nelle missioni di ordine pubblico a livello nazionale e di pace a livello internazionale. Ed è stato il dirigente Coni Col. Giuliano Petrungaro ad illustrare, ricordando la sua lunga militanza in servizio alla Ferrari Orsi, le caratteristiche dell’Educamp che, oltre alla pratica di una decina di sport, consentirà ai ragazzi di partecipare a momenti didattici con i tecnici della Brigata su temi scientifici, naturalistici e ambientali legati al risparmio energetico, all’orientamento con il cielo e le stelle, l’uso della bussola, sistemi di sopravvivenza, etc.
Alla Scuola Specialisti di Aeronautica Militare il saluto ai graditi ospiti è stato rivolto dal Comandante col. Nicola Gigante e dal vicedelegato Coni Giuseppe Bonacci. Il Comandante della Scuola Specialisti, Col. Nicola Gigante, nell’accogliere i primi 140 ragazzi ha rivolto ai presenti il benvenuto dell’Aeronautica e del personale, militare e civile, che opera presso l’istituto, augurando loro di imparare, in allegria, fare esperienze nuove e riscoprire il valore dell’amicizia e dello stare insieme. Quest’anno particolare attenzione è stata posta, tra l’altro, dalla Scuola Specialisti alla diffusione, fra il proprio personale e gli educatori del Coni, delle semplici regole di prevenzione e manovre da eseguire in caso di problematiche legate alle ostruzioni delle vie aeree con una lezione interattiva tenuta loro nella settimana immediatamente precedente l’inizio del campo estivo – dalla Croce Rossa Italiana Comitato di Caserta nell’ambito del progetto “Chi salva un bambino, salva il mondo intero, che ha l’ambizioso obiettivo di diminuire la mortalità in età pediatrica.
Il programma dell’Educamp, ormai ampiamente collaudato, prevede, tra le 8.30 e le 17.30, dal lunedì al venerdì, con la pausa pranzo nella mensa degli istituti militari, la partecipazione dei ragazzi a varie discipline (pallavolo, calcio, scherma, nuoto, pallatamburello, basket, taekwondo, ginnastica, ciclismo, atletica, badminton, etc.) guidati da docenti di Educazione Fisica e istruttori federali. A dirigere l’Educamp anche quest’anno è la prof.ssa Clementina Petillo, già responsabile dei servizi di Educazione Fisica al Provveditorato Studi, mentre il coordinamento generale tecnico è affidato al prof. Giuseppe Bonacci, dirigente Coni, e quello logistico al Col. Giuliano Petrungaro, con il supporto dello staff del Coni ad opera di Francesca Merenda e Salvatore Ragozzino.