TORNA ‘TEXTURES’ AD AIROLA

0

Tex 310x162 300x157 TORNA TEXTURES AD AIROLAAIROLA – Textures torna dopo quattro anni con un’edizione dedicata alla satira, ricchissima di eventi e conservando la sua natura di contenitore in cui le varie arti si fondono insieme. “La scelta tematica nasce dall’idea, quasi l’esigenza, di sperimentare nuovi linguaggi e nuove forme di comunicazioni. Satira, perché mai come in questo periodo storico c’è bisogno di riflettere e sorridere, con l’impertinenza dell’arte e del gesto artistico” così la presidente dell’associazione, Diana Cusani. Al centro dell’iniziativa, che si terrà nei giorni del 12, 13 e 14 luglio nel chiostro del palazzo Montevergine in Corso Matteotti ad Airola (sede dalla Casa Comunale), è la mostra di Raffaele Fiorella, artista pugliese che ha già partecipato alla Biennale di Venezia, il quale, dopo aver studiato la location, ha proposto un intervento che, seppur rispettoso del luogo e delle sue caratteristiche, possa valorizzarlo e cambiarne la “geografia”. L’esposizione consta di una videoproiezione che sarà trasmessa in loop per tre giorni sulla parte alta del chiostro e una serie di enormi tele, progettate per chiudere gli archi del porticato interno e formare una sorta di immensa vetrata, rivisitazione in chiave moderna delle antiche basiliche cristiane. Intorno alla mostra si snodano una serie di eventi. Venerdì 12 luglio, dopo il vernissage, si esibiranno due band: Le Vacanze e 23 and Beyond the Infinite. Il Sabato si alterneranno il teatro di Luigi Morra, con la performance NEGRI – spettacolo per bianchi, la musica dal vivo di A Copy for Collapse e la performance di Napoli Segreta, progetto musicale napoletano, opera tra gli altri dei Nu Guinea, che sta riscuotendo grande successo e consensi, grazie alla riscoperta di brani della musica napoletana degli anni ’70 in chiave funk. La domenica, infine, è il giorno completamente e più smaccatamente dedicato alla satira, con la presenza della vignettista Fran De Martino, la poesia performativa “S-paesatira” di Vittorio Zollo, un laboratorio per bambini, e il live show di “Lercio”, giornale satirico popolarissimo sul web.