SCUOLA: GIOVEDÌ SIT-IN DEL PSI IN PIAZZA MONTECITORIO

ROMA – Il dirigente nazionale del Partito Socialista Italiano Francesco Brancaccio spiega i motivi che hanno portato il PSI alla protesta organizzata a Roma per giovedì 11 luglio.

“Questo Governo sta giocando sul futuro della scuola e degli insegnanti una partita a scacchi, che metterà presto fuori gioco l’intero sistema dell’istruzione pubblica.
Non stabilizza i docenti precari, spinge per avere venti modelli diversi di istruzione a seconda della volontà di ogni Regione, bandisce concorsi irregolari per i dirigenti scolastici, non assicura alcun tipo di continuità didattica.
Considerato che per noi socialisti l’istruzione pubblica nazionale è un valore imprescindibile per la formazione degli studenti italiani, abbiamo organizzato per Giovedì 11 luglio, alle ore 10:30, prima della riunione della Direzione Nazionale, un sit-in in piazza Montecitorio.

#Cultura #scuola #lavoro”.

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+