ASL NOMINE D.G, DE LUCA NUN FA STRUNZAT!!!

1

Il 24 e il 25 Luglio si insedia la Commissione regionale chiamata a valutare gli aspiranti Direttori Generali di Asl e Aziende Ospedaliere campane. 92 i manager che dovranno rispondere alle domande dei commissari il cui giudizio decreterà le future guide del pianeta sanitario. I cambi sono previsti per le Aziende commissariate e per quei Direttori a scadenza (Asl Caserta 20 Luglio). Il Cerusico, misero cittadino contribuente ed utente della sanità pubblica non può appellarsi, per l’ennesima volta alla provvidenza affinchè gli scienziati della politica nostrana abbiano uno scatto di orgoglio e dignità guardando lo stato pietoso in cui è piombata la gloriosa Sanità Pubblica. In questa sua pia illusione, Il Cerusico, quindi, a mo’ di supplica come si fa con i Santi, spedisce questa sua preghierina direttamente nelle mani del Governatore della Campania, Vincenzo De Luca. Perché, poi, Governatore? Non si è mai capito. Cosa governa visto che la Sanità della nave Campania sembra irrimediabilmente “senza nocchiero”?

San Gennà…aiutami tu a nun fa strunzat! Vuoi una mano, caro De Luca, a nun fa strunzat? Basta che vai a leggerti Quotidianosanità.it del 11.07.2019, dove viene riportata l’ultima classifica, in ordine di tempo, relativa al funzionamento della sanità nazionale. Cosa dice quella classifica? Dove funziona meglio la Sanità? A Trento, Toscana e a Bolzano. Dopo le tre prime classificate, performance “eccellenti” anche in altre 6 realtà: Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Umbria, Veneto e Piemonte. Mentre la Campania è penultima, prima sola della Sardegna”.Ora, caro De Luca, di fronte a questi dati, sicuramente sbatterai i pugni sul tavolo (come tuo solito) e urlerai che i dati sono tutti falsati. Che questo è un complotto del Ministro della Salute contro la Campania, come è un complotto contro la Campania la richiesta di Autonomia avanzata proprio da quelle Regioni che spiccano per “eccellenza” nei servizi sanitari. Come è un complotto il Commissariamento della Sanità in Regione Campania. Eh, sì! Perché la Campania ha raggiunto gli standard per i LEA (Livelli Essenziali di Assistenza), per i tempi di attesa e per i conti in ordine. Ma allora come si spiegano questi traguardi negativi pubblicati nemmeno 15 giorni fa? Complotto? E, allora, prima di procedere alla nomina della triade che dovrà dirigere per altri tre anni l’Asl di Caserta, perché non vai a vederti i Bilanci degli ultimi tre anni di quei “campioni” che hai messo a dirigerla?

Primo dato certificato dai Bilanci Asl Caserta: 70 milioni di Euro annui spesi per i tassi di fuga extra regione! Un dato da primato nazionale!!! Come lo spieghi, caro De Luca? L’indegno Cumulo di Impieghi e l’atavica mancanza di Rotazione e diffusi Conflitti di Interesse. Come lo spieghi, caro De Luca? Funzionari “abusivi” e loro mancanza di titoli o titolarità. Come lo spieghi, caro De Luca? Soggetti raggiunti da Sentenze della Corte dei Conti, quindi condannati e ancora ai vertici dei vari Uffici. Come lo spieghi, caro De Luca? L’ignobile spreco di denaro pubblico, vedi i fitti passivi. Come lo spieghi, caro De Luca? La più scandalosa, ignobile e vergognosa parentopoli messa in atto in un Ente pubblico. Come lo spieghi, caro De Luca? E che dire del sequestro giudiziario di strutture ospedaliere? Come lo spieghi, caro De Luca? L’elenco è molto più lungo e, al fine di non farti gridare al complotto, questa volta ad opera de Il Cerusico, e sbattere i pugni sul tavolo, Il Cerusico, caro De Luca, ti evidenzia che il tutto è documentato e documentabile. Perciò, una supplica, quando nominerai i nuovi Direttori Generali, Sanitari e Amministrativi, nun fa strunzat!

1 commento

  1. Purtroppo è proprio così!
    Ma non ci sono speranze per noi poveri cittadini utenti presi per i fondelli con proclami e falsi annunci.
    Si avvicina una nuova campagna elettorale, ed allora, sotto con le “fritture di pesce”…

Comments are closed.