L’INDIFFERENZA DI DE LUCA PEGGIORE DI UNO SCHIAFFO MA…CLASSIFICA L’AUTORE

0
Vincenzo De Luca

(f.n.) – Indubbiamente il signor De Luca aveva bisogno di qualche mese per guardarsi intorno, per scrutare l’orizzonte e decidere, tra i vari aspiranti e futuri portatori di voti, quale sarebbe stato il direttore giusto, il più credibile dal punto di vista elettorale, quello che di voti ne avrebbe portati tanti e tutti documentati…quello al quale far intravedere la possibilità di ricoprire l’ambita carica di manager dell’Aorn di Caserta, ovviamente in maniera “trasparente” …dopo un opportuno, regolare ma rigoroso colloquio e la successiva, altrettanto regolare valutazione, da parte di una qualificata, prestigiosa, intransigente ed inflessibile commissione di saggi, saggi?, ma anche di più… così come accadeva ai bei tempi andati del compromesso storico…(che emozione) ahiahiahi… gran bella cosa la vecchia Dc ed ancor più bella cosa, il vecchio Pci…quelli sì che ci sapevano fare…e qualche volta capitava che inviassero nelle colonie…audite audite… persino delle eccellenze…forse perché di eccellenze in giro ce n’erano…Oggi ovviamente, dopo il collasso generazionale delle eccellenze, appunto, che ha provocato l’impennata al rialzo degli inviati speciali del regime, meritevoli soprattutto, di essersi aspersi il capino al fonte battesimale degli amici o degli amici degli amici, non possiamo pretendere troppo dalla casualità…E quindi …il signor De Luca cosa fa?, inspira profondamente ed invia un commissario che gli consentirà di espirare gradualmente, osservando a destra e a manca…roteando lo sguardo truce, alla ricerca del predestinato…E fa bene De Luca ad essere prudente…oggi un voto ha un peso specifico notevole…qualcuno, il solito pessimista, sostiene che non sia così facile conquistarne uno e poi… non è detto che una volta conquistato… il voto rimanga fedele a se stesso ed il destinatario sia assolutamente provvisorio …e tra l’altro… pare che in questo periodo sia più facile perderlo che mantenerlo… il cosiddetto consenso…Via…siamo onesti…Ha fatto bene De Luca ad infischiarsene dei problemi dell’Ospedale di Caserta…cosa volete che interessi a De Luca se un elementare buonsenso avrebbe richiesto la continuità gestionale…macchissenefrega!… un sano egoismo elettorale ogni tanto ci vuole…non è vero?, non si può certo perdere tempo appresso ai bisogni della comunità, quando mancano pochi mesi alle elezioni regionali…Serve la comunità?, la comunità non serve!, la comunità serve soprattutto a mettere insieme il consenso…a digerire gli insulti…a prendere quattro schiaffi ed a starsene buona e a recarsi al momento opportuno verso la cabina elettorale…Avete visto come è stata diligente la comunità casertana quando ha regalato al figlio del Governatore, il seggio alla Camera?, ha superato se stessa… ebbene… è così che si fa…L’avete mai visto in giro il prode rampollo reale?, ah sì!, quella volta che è venuto e ha detto un paio di sciocchezze sugli eventuali contribuiti della Reggia al Comune ed è tornato a Roma, magari passando per Piedimonte Matese per immagazzinare un pò di fresco!…Di cosa parliamo onorevole De Luca?, del commissario delle sue brame…il più bravo del reame?, quello che sfangherà un anno nell’immobilismo più totale perché di questa azienda di cui “lei” sa tutto, lui non sa nulla?,…del resto perché avrebbe dovuto informarlo?…non abbiamo appena detto macchissenefrega? Complimenti governatore!