OSPEDALE, FURBATE SINDACALI & PRIMO GOAL DEL COMMISSARIO…

11

(f.n.) – Furbate ferragostane all’Aorn… La campagna acquisti o la campagna della Reconquista sindacale, passa anche e soprattutto, attraverso le solite strategie caserecce, come quelle in uso ai bei tempi dell’articolo 9, quando il viatico per l’impossibile, era rappresentato dalla possibilità di ottenere, in cambio di una adesione o nel caso di oggi… di una ri-adesione, la garanzia di un’assistenza legale gratuita…Infatti, come recita la parabola…in onore del figliol prodigo si uccide il vitello grasso…o la coerenza…Ma i tempi cambiano e la necessità di essere prudenti incalza…quindi le variazioni sul tema, sono necessarie…cambiano gli assistenti ma l’obiettivo è identico… Ma…le carte ed i misteriosi artifici sindacali, non dovrebbero avere segreti per il commissario Carmine Mariano che, secondo  Radio Ospedale, avrebbe già lanciato urbe et orbi, un primo segnale di “rispetto e legalità”…Sembra infatti,  che abbia incidentalmente scoperto la mania “spionistica” dell’ex manager Ferrante, che attraverso il suo computer, controllava praticamente tutto ciò che avveniva in tempo reale, nell’Ospedale “infestato”, come sappiamo, da un numero esagerato di telecamere…Il commissario avrebbe dato ordine immediato di oscurare il tutto perché “illegale”… Bravo commissario…adesso faccia anche il passo successivo…si informi…oltre al manager, chi aveva la possibilità di controllo su tutta l’Azienda?, ebbene… in tempi non sospetti lo abbiamo scritto: gli altri due controllori dovrebbero essere santa Tetta del “sonoinvacanzacolpareo” ed il suo fido plurincaricato Michele Carozza, autore di “Etica ed estetica dell’Ambulanza attraverso i secoli”.  Uno a zero per il commissario  che adesso, potrebbe addirittura essere, perniciosamente,  indotto ad ignorare chissà per quanto tempo,  il reale andazzo delle varie parrocchie ospedaliere…e quindi cerchiamo di aiutarlo…soffermiamoci  alla Diagnostica per Immagini…Certamente il commissario avrà sentito parlare di Duttogalattografia…un esame radiografico che prevede l’osservazione dei dotti galattofori (canali del latte), quando si verifichi la fuoriuscita di liquido sospetto dal capezzolo. L’esame comporta l’introduzione di un mezzo di contrasto nel canale, da cui fuoriesce la secrezione ed è eseguito, solo quando è strettamente necessario. Poiché sul sito aziendale, la Duttogalattografia figura come primo esame in bella mostra…  abbiamo provato a prenotarla… La gentile signorina che ha risposto al telefono, dopo un attimo di pausa,  si è prodotta in un sofisticato: “E che è?…” Quando le abbiamo spiegato di cosa si trattasse, sempre la gentile signorina ha risposto: “Ma se qua non hanno manco un apparecchio decente per la mammografia… figuriamoci se fanno questo…Sentite a me…chiamate al Pascale che è meglio…oppure  a Benevento…” Sorvolando sulla dizione e sull’immagine, sarebbe forse meglio a questo punto,  se il direttore della Uoc di riferimento, invece di perdere tempo prezioso tra anticamere varie, si mettesse a lavorare seriamente, iniziando dalla compilazione di un serio e soprattutto veritiero, elenco dei servizi offerti…a proposito…le Tac dovrebbero essere refertate subito e non il giorno dopo soprattutto perché, si presume che, se uno deve fare una Tac, vi è l’urgenza di farla…o no? Buon Ferragosto e hasta la suerte siempre!

11 Commenti

  1. Quando il commissario avrà l’ incontro con i sindacati, spero che non si faccia( impapocchiare ) .
    Perché hanno fatto sempre i loro comodi, coordinamenti etc etc, voi iscritti li credete ancora? Non vi rendete conto che vi riempiano di balle? Ma che babbalocchi che siete ( diceva Totò )

  2. Non è possibile che si abbiano oscurato le telecamere, si sono spesi soldi pubblici per la loro installazione e in diverse occasioni sono servite a smascherare ladri furbetti e altro…. Non ci credo è un scherzo ferragostano!!!! La legalità deve prevalere e il controllo/sorveglianza deve esserci a mio parere, non so voi….

  3. Telecamere o non la bulla continua a rompere le balle alle persone specie chi in servizio,anche in questa settimana.La Colpa purtroppo è nostra ,alcune persone sotto pressione si sono riscritte con la promessa dei soliti inutili e pericolosi ricorsi legali.Il Commissario ripristini regole certe per tutti,metta in chiaro subito la sua linea di programmazione.Poi a chi promette ritorsioni e vendette,prenda in considerazione l’allontanamento dalla nostra Azienda,a noi di bulli e di cavalieri di vendette non ne abbiamo bisogno,specie chi ha l’armadio pieno di scheletri.Cara dott.ssa purtroppo ce ne sono di schifezze da denunciare,Ferrante le ha solo sfiorate,mi auguro che il commissario sappia in modo rigido far rispettare le regole a tutti,primari,medici,capidipartimenti,infermieri,oss,amministrativi,tecnici ecc nessuno escluso.

    • Lei ha mille volte ragione! Ci auguriamo che il commissario abbia soprattutto la volonta’ di evidenziare, considerare e risolvere e non consideri l’ incarico ricevuto un danno collaterale provvisorio. Grazie

    • Terra di gente che ha sempre abbassato la testa davanti ai soprusi e agli atteggiamenti camorristici. Siamo a livelli così bassi che per pochi euro o qualche ora di straordinario si da modo a questi personaggetti di fare i propri tornaconti. Ho sentito gente che sta scritta al sindacato per l’assicurazione. Assicurazione che non li ha tutelati nella denuncia per il caso iovine. L’assicurazione per la casa non paga perché trova sempre mille cavilli. L’assicurazione professionale costa mediamente 30 euro ed in genere la passano in convenzione gli ordini professionali. Pensate invece a quanti soldi ogni mese lei si porta a casa alle vostre spalle. Pensate alla truffa dell”art 9 per i soldi in nero pagati alla nipote avvocata. E ricordate che l’avvocato del sindacato DEVE ESSERE GRATIS perché è la tutela dell’iscritto

  4. Ho letto che il commissario convocherà i sindacati. Non riesco ad immaginare presentazioni ed accreditamento di certi personaggi che del sindacato ne hanno rovinato solo la figura

  5. Grazie alle telecamere Ferrante ebbe prova del viavai della sindacalista bulla. Grazie alle telecamere sono stati intercettati ladruncoli e furtarelli varie. Va tolto l’accesso improprio ma alla vigilanza va lasciato in tempo reale

  6. Dottoressa non sono daccordo con lei. Le telecamere servono. Certo non in mano a carozza o al padrone del pronto soccorso ma dalle guardie si. Da quando ci sono le telecamere sono pressoché spariti zingari e ladruncoli vari perché la vigilanza interviene in tempo reale. E poi le telecamere danno fastidio solo a chi non lavora.

    • … IN RISPOSTA ANCHE A MARIA Buongiorno. Credevo che il senso del mio applauso al commissario fosse chiaro ed evidente…davo per scontato che l’ uso delle telecamere fosse necessario…e ritenevo di mettere in evidenza l’ uso ” “differente” che di quelle telecamere e’ stato fatto. Le telecamere ad uso e consumo di qualcuno e non solo dei citati… erano utili soprattutto per seguire i movimenti di chi non si allineava e di coloro che entrando ed uscendo avrebbero potuto scoprire alcune magagne, come puntualmente e’ avvenuto. Se il commissario e in buona fede recepira’ il messaggio e se non lo e’ ce ne accorgeremo subito. Forse avrei dovuto essere piu’ chiara ma credo di esserlo stata adesso. Grazie

Comments are closed.