LA UNITRE INAUGURA IL SUO ANNO ACCADEMICO

0

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Il Seicento… da Galileo alla società liquida, questo lo specifico tema  scelto dal direttore dei corsi, Gennaro Stanislao e condiviso dal presidente, Bartolomeo Valentino e da tutto il consiglio direttivo, che sarà affrontato dai docenti che guideranno in un percorso estremamente interessante e, per certi versi, poco conosciuto, l’anno accademico 19/20 della Università delle Tre Età di Santa Maria Capua Vetere,  che si va sempre più affermando, come officina  culturale di primissimo piano, sia per la quantità e qualità degli argomenti, sia per la presenza di docenti di altissimo livello culturale. Dopo il saluto del sindaco, Antonio Mirra e quello del Presidente, Bartolomeo Valentino, il direttore dei corsi illustrerà il programma didattico/ culturale e le diverse fasi degli avvenimenti. Per allietare il pomeriggio a cura dell’Associazione Culturale “G.B. Pergolesi” si esibiranno quattro giovani talenti locali: Marco De Rosa (pianista), Mario Carusone (tenore), Vincenzo Lombardi(tenore) e Fabiola C.Caricchio,(soprano);pianista accompagnatore il M° Raffaele Salemme. A seguire “Gagliuso” da “lo cunto de li cunti overo lo trattenimento dè peccerille”, di Biambattista Basile, ‘trattenimento quarto de la giornata seconda’, a cura di Luigi Cinone. Sono ben 43, quindi,i docenti che si alterneranno sulle pedane del parterre della Unitrè e molte le presentazioni di libri a livello nazionale: tra questi spiccano quello dell’avvocato Giuseppe Garofalo: “Le Ragioni del Boia”, con una prolusione del presidente emerito dalle Corte di Cassazione, Oscar Bobbio e con moderatrice la giornalista de Il Mattino, Marilù Musto. Non meno importante il libro presentato della scrittrice Nadia Verdile (reduce dal successo del suo ultimo “Oro Bruno”, tenutosi a Roccamonfina) che presenterà il libro “Michelina Di Cesare”, la brigantessa, guerrigliera per amore.  Il terzo libro è quello del cronista giudiziario Ferdinando Terlizzi: “Caserta: Vittime, assassini & processi”, con la prefazione dello psichiatra Adolfo Ferraro che parteciperà al dibattito, moderato dal giornalista de Il Mattino, Claudio Coluzzi. Molti sono gli argomenti di rilievo che saranno trattati dai docenti, che per ragioni di spazio non possiamo elencare ma citiamo,   rigorosamente in ordine alfabetico, tutti  i nomi dei docenti:  Alba Cetaro Muto,  Aldo Antonio Cobianchi,  Angelo Giaquinto,  Antonio Lampitella,  Antonio Malorni, Antonio Russo,  Antonio Salerno,  Carolina Ferrucci,  Clorinda Palmieri,  Domenico Mastroianni, Donato Di Rienzo, Enzo Varone, Flavio Quarantotto, Florindo Di Monaco, Giorgio Agnisola, Giuliana Andreozzi, Laura Raucci, Lucio Romano, Maria Patrizia Natale, Maria Pia Di Donato, Maria Poscia,  Marina De Somma, Ferdinando Romano,  Massimo Capaccioli, Michele Tortorelli,  Milena Biondo, Nadia Verdile, Nicola Magliulo, Nicola Tartaglione,  Pasquale Pagano, Pietro Di Lorenzo,  Raffaele Zito,  Roberto Adelini,  Teresa Leggiero,  Tonia Natale,  Umberto Guarino, Vanna Corvese,  Vincenzo Oliviero. Da evidenziare, infine, la presenza dell’attore sammaritano Francesco Russo (reduce dal successo del film “Tuttapposto” e  della fction tv “L’Amica Geniale) che terrà una lezione sulla storia del teatro. Il consiglio in carica, oltre che dal presidente Valentino e dal direttore corsi Stanislao è composto dal vice presidente: Antonietta Barbato, da Salvatore Romano, (segretario), Michellina Galasso (Tesoriere), e dai consiglieri: Angela Della Monica, Marisa Luigia Russo, Carmelina Testa, Errico Talento. Revisore dei conti: Teresa Di Monaco, Marcella Merola, Tonia Natale; addetto stampa Ferdinando Terlizzi, consulente fotografico, Enzo Patria.