PD, DONATO RISERBATO, COMMISSARIO PER IL TESSERAMENTO

0
Emmidio Cimmino   –    Donato Riserbato

(f.n.) – Sarà l’esperto per eccellenza, il funzionario blasonato, Donato Riserbato, nominato dal segretario nazionale del Pd, dopo il parere favorevole della commissione di garanzia, a gestire, in qualità di commissaria ad acta, le procedure per il tesseramento e a redigere l’anagrafe degli iscritti al Pd della Federazione provinciale di Caserta per il 2019. È stata quindi accolta la richiesta del segretario provinciale, Emiddio Cimmino, costretto a chiedere l’ausilio del partito nazionale, per evitare che l’immagine stessa del Pd locale, scadesse a livelli tali, da rendere “ardimentosa” qualsiasi risalita verso la “ragione”. Il coreografico insieme, riconosciuto come il partito del Pd, dopo aver gonfiato il petto, mostrando al mondo circostante “stupetiato”, la raggiunta maturità, che si dichiarava orgogliosa, nella candidatura unitaria di Cimmino, i diversi capataz, fin dal giorno dopo, prede di pulsioni correntizie ad usum delphini, si davano da fare per scongiurare il pericolo che qualcuno, cominciasse davvero a credere, che erano cresciuti al punto tale, da apparire addirittura credibili. Evidentemente, qualche grande feudatario, aveva dato per scontato che il Cimmino, una volta eletto segretario, contento e soddisfatto di cotanta carica, avrebbe deposto l’insana abitudine che, talvolta, esorta imprudentemente l’uomo, a pensare autonomamente e si sarebbe allineato nella posizione migliore per eseguire gli ordini, senza fiatare. Può darsi, ama si tratta di una ipotesi, che il neo segretario, si sia rifiutato di passare alla storia politica locale, come colui che giocava a fare il segretario dello sciocchezzaio a comando e così, si è candidato involontariamente, a diventare il bersaglio, dei vari tiri incrociati, delle vendette trasversali, dei blandi ammonimenti per interposta persona, i cui autori o mandanti appaiono talmente evidenti, da ricordare la somma elementare del “due più due” che fa sempre e comunque quattro. In questa atmosfera “surreale”, al cui interno si agitano scienziati della “logica del concetto puro”, che non si “addonano” del fatto che certe mosse sono “carta conosciuta”, soltanto chi avesse potuto contare su uno stomaco di acciaio temperato, avrebbe scansato l’ulcera perforata ma… non sappiamo se Cimmino faccia uso di protettori gastrici o sfanghi naturalmente gli attacchi… Comunque sia, la presenza del commissario ad acta per il tesseramento, sarà utile per scongiurare ogni strumentalizzazione e garantire la regolarità di tutte le procedure. Hasta la vista!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui