INQUINAMENTO CANALE AGNENA, SEQUESTRATO ALLEVAMENTO

0

%name INQUINAMENTO CANALE AGNENA, SEQUESTRATO ALLEVAMENTOCAPUA – La Stazione Carabinieri Forestale di Castel Volturno, unitamente all’Ufficio Locale Marittimo – Guardia Costiera di Castel Volturno, ha sequestrato un’azienda zootecnica comprendente un allevamento bufalino di oltre 670 capi, facente parte a una famiglia, con il padre proprietario dell’allevamento e il figlio gestore di fatto. I due sono gravemente indiziati di aver contribuito al fenomeno di inquinamento del canale Agnena risalente ai primi giorni di maggio. Dopo accertamenti sul territorio, mediante ispezioni e sorvoli, si è scoperto la condotta totalmente illegale dell’azienda in ambito rifiuti, con il registro delle utilizzazioni agronomiche dei reflui fermo a giugno 2018: difatti venivano depositati enormi cumuli di letame lungo la sponda del canale, con i liquidi di sgrondo che finivano nelle acque; ad aggravare la situazione anche la presenza di un lagone interrato completamente abusivo colmo di liquami. Il titolare dell’azienda ed il figlio sono sottoposti ad indagini per il delitto di inquinamento ambientale con condotta reiterata e perdurante.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui