NATURA INDOMITA: GLI EVENTI DEL SECONDO WEEK-END

0

NI 2we scaled NATURA INDOMITA: GLI EVENTI DEL SECONDO WEEK ENDDopo il grande successo del primo week-end di Natura Indomita, giovedì 13 parte il week-end di Ferragosto. Le varie aree del parco torneranno ad animarsi con eventi per grandi e piccini, ma soprattutto tanta tanta musica. I 64 colorati animali di plastica installati nel parco sono simpatiche macchie di colore nella natura, una tavolozza di allegria che fa da sfondo alle serate.

Si ripete lo schema della scorsa settimana con artisti e spettacoli differenti. Fonte Della Noce continua ad essere dedicata prevalentemente ad attività ludico-didattiche per bambini, iniziative per gli amanti del benessere e incontri culturali. Infatti ritornano lì le letture ad alta voce di Storie al parco a Fonte della Noce dedicate ai bambini a cura di Biblioteca Délfico, Teramo Children, Associazione Onde Libere/Nati per leggere. Le letture si terranno nei giorni 13 agosto alle ore e 17:30 per la fascia d’età 3-10 e 14 agosto alle ore 18:00 per la fascia d’età 0-6.

L’area Food, operativa tutti i giorni della settimana, dal giovedì al sabato ospita le band del territorio e la domenica chiude con i dj set. L’area Eventi, invece, collocata nel grande prato all’ingresso del parco è lo scenario per spettacoli teatrali, concerti, reading e performance.

Nello spazio espositivo di Fonte della Noce ogni giorno ci sarà una mostra diversa visitabile dalle 19.00 alle 23.00. Le mostre di questo fine settimana saranno: il 13 agosto GLI ULTIMI 10 ANNI di GUIDO MONTAUTI, un’attenta selezione tra le opere realizzate negli ultimi 10 anni di produzione artistica da molti anni mai più esposti a Teramo; il 14 agosto VISIONI DI UN TEMPO SOSPESO di ARMANDO DI ANTONIO, un reportage fotografico realizzato nelle vie di Teramo da marzo a maggio durante il lockdown; il 15 agosto 30 ANNI NEL 1969 di ALBERTO CHIARINI, nove quadri esposti per la prima volta, tutti insieme, in una mostra nel 1969 a Roseto degli Abruzzi, quando l’artista aveva 30 anni e, per finire, il 16 agosto DAI PRIMI AGLI ULTIMI di ANNUNZIATA SCIPIONE, una piccola raccolta antologia dai primi disegni su carta del 1968 agli ultimi del 2016, in massima parte inediti.

Giovedì 13 Agosto a Fonte della Noce lezione di Yoga a cura dell’Associazione YAP dalle ore 18.00 alle ore 20.00. Nell’area Eventi alle 19.00 il concerto dei TRECONTRODUO; al termine alle 20.15 “La finta nonna e altre fiabe abruzzesi. La terra d’Abruzzo è tra le più ricche di trascrizioni e documenti di tradizioni popolari, di rituali, di leggende, di fiabe che attestano la vitalità e la perennità di questo vasto e multiforme albero che è la cultura folcloristica. Riti e costumanze millenarie vivono nell’Abruzzo e nella memoria attraverso le fiabe e nelle raccolte e negli studi che hanno fatto di queste ultime. Il racconto delle fiabe è a cura di Spazio Tre Teatro: Le fiabe che presenteremo nella nostra lettura scenica sono: La finta nonna; Gobba, zoppa e collotorto; L’amore delle tre melagrane, Le tre vecchie. Le fonti delle fiabe abruzzesi a cui abbiamo attinto sono: le “Novelle popolari abruzzesi” raccolte da Gennaro Finamore, le “Fiabe” raccolte da Antonio De Nino, la raccolta “Fiabe abruzzesi” curata da Ciampoli e in ultima la bellissima raccolta “Fiabe italiane” di Italo Calvino. Le versioni sono diverse e sono state parzialmente rielaborate da Silvio Araclio. I temi narrati come ne “L’amore delle tre melagrane” sono squisitamente del territorio abruzzese, ma presenti con versioni differenti anche in altre regioni. Ascoltando fiabe come “La finta nonna” salta subito agli orecchi l’analogia con la fiaba di Cappuccetto Rosso, tipico topos della tradizione europea.

Le voci recitanti sono di: Mauro Di Girolamo e Vincenzo Macedone, il coordinamento e l’adattamento dei testi di Silvio Araclio, la produzione della compagnia teatrale SpazioTre.

La serata si conclude nell’area Food con i Fidanza Jazz Combo, un progetto che nasce dalla ricerca di Fabio Fidanza sulla contaminazione tra la musica italiana e lo swing americano. Il repertorio si snoda tra i classici italiani degli anni 20—50, da Natalino Otto, al Quartetto Cetra, ad Alberto Rabagliati, contrappuntati dalle canzoni americane dell’epoca, tra Gershwin e Nat King Cole.

Venerdì 14 agosto tornano dalle ore 18.00 le discipline orientali con la Wang Academy. Alle 19.00 il concerto dell’area eventi è di Danilo di Paolonicola feat. Flavio Boltro con ”Ethnic Project”. Danilo, bambino prodigio, suona l’organetto dall’età di 6 anni  dimostrando subito un precoce talento vincendo tutte le competizioni a cui partecipava. Vincitore di sei “Campionati Del Mondo” di fisarmonica diatonica e di numerosi concorsi nazionali ed internazionali. Nel 2007 Danilo con il suo gruppo “Ethnic Project” vince il concorso più importante al mondo per fisarmonica jazz “Premio Città di Castelfidardo”.E’ rappresentante della fisarmonica nel mondo per il museo di Castelfidardo, che organizza eventi legati alla storia della fisarmonica.  Ha oltre trenta dischi da side man, e nel 2008 ha collaborato nella realizzazione del disco “Abruzzo Mediterraneo” prodotto dall’etichetta Wide Sound con il gruppo M.Edit Ensemble di Angelo Valori che è stato distribuito in allegato al giornale d’Abruzzo “Il Centro”. Ha inciso diverse colonne sonore per Cinik records. Nel 2016 è uscito il suo ultimo lavoro discografico interamente inedito con collaborazioni artistiche di grandissimo livello intitolato No Gender. Ha tenuto concerti e si è esibito in vari festival dedicati alla musica popolare, etnica e jazz in tutto il mondo.

Alle 21.30 nell’area Food il concerto della Menomale Band. Il gruppo nasce nel 2018 per volontà del batterista Roberto Cipriani con l’intento di eseguire musica italiana in tutte le sue sfaccettature, esclusivamente dal vivo e senza supporto di basi campionate. Propongono un repertorio coinvolgente e divertente, tanti successi della musica italiana dagli anni 70 ad oggi.

La band è composta: Federica Santori, Voce; Umberto Baiocchi, Voce; Valentino Valentini, pianoforte, tastiere e cori; Armando Francucci, Basso;  Danilo Gualà Chitarra;  Roberto Cipriani, Batteria.

Sabato 15 agosto il parco aprirà dalle 19.00 per 2 concerti. Nell’area eventi alle 19.00 ci sarà l’esibizione dei PEPPER AND THE JELLIES, mentre nell’area Food alle 21.30 canteranno Davide Talucci, Antonio Cupaiolo e Andrea Marcantonio. I musicisti proporranno le composizioni più coinvolgenti dei grandi cantautori italiani, attraverso un’esecuzione ”soggettivamente reinterpretata”. Durante l’evento, non mancheranno interventi e aneddoti inerenti ai brani proposti, così da esprimere attraverso musica e parole, un loro personale punto di vista.

Domenica 16 agosto torna il dj set al tramonto con RIVER PARK a cura di Andrea Mattioli SUL PALCO DELL’AREA Food.locandina 2we 1 scaled NATURA INDOMITA: GLI EVENTI DEL SECONDO WEEK END