OSPEDALE, IL MEMORIALE DELLA DOMENICA 108

0

(f.n.) – L’Aorn e le decisioni pre-ferragostane…un’abitudine consolidata …un appuntamento con la “cofecchia” estiva, che puntualmente viene rispettato e che la vigilia delle elezioni, rende addirittura inevitabile…Una chiamata alle armi o una risposta al sapor di: signorsì. sissignore, ho capito! E mentre con lo spirito di chi è preparato al peggio,  sprofondiamo nell’amena lettura della delibera 148 dell’8 agosto u.s., la fantasia si sbriglia e per associazione di idee, individuata la ratio più o meno recondita all’origine della delibera, propone l’immagine di un furetto che, ritenendo di averla fatta franca, scappa rasente la siepe con il bottino di noccioline, rubate sul tavolo della massaia…l’unica differenza consiste nel fatto che il furetto è un animaletto assai simpatico,  mentre chi crede di essere furbo, ma furbo assai, lo è molto meno. Caro Dg Gaetano Gubitosa, avere  dichiarato concluso il reclutamento di personale infermieristico, bloccando lo scorrimento di graduatoria, di cui all’avviso di Mobilità nazionale, come si evince dalla succitata delibera148, è cosa buona e giusta… in tempi di normale e comprovata efficienza… in tempi in cui i reparti non somigliano a zone desertificate dell’Asia Meridionale… in tempi in cui, disposizioni e logiche originali, indiscutibili de facto, ma assolutamente non condivisibili,  hanno dichiarato necessario l’accorpamento selvaggio dei reparti…in tempi in cui l’utenza non è costretta a “farsi la croce con la mano smerza”, dopo avere constatato che le risposte “incredibili” che arrivano dagli uffici preposti, alla richiesta di una qualsiasi prestazione, non sono le risposte del caporale di giornata, a guardia dell’ accampamento sanitario ai bordi del campo minato, ma sono le uniche risposte che un’Azienda di Rilievo Nazionale ad Alta Specializzazione, oggi è in grado di dare: zero. Caro Dg Gaetano Gubitosa, in tempi come quelli che l’Aorn sta vivendo, massacrando con il suo prestigioso contributo di idee ed azioni, quel brandello di immagine che le era rimasto, lei ha pensato di bloccare lo scorrimento di graduatoria, lasciando quasi intendere ai più ottimisti, che il personale le uscisse dalle tasche… vista la grande quantità che ne aveva a disposizione… aggiungendo che, qualora si fosse ravvisata la necessità di assumere personale, avrebbe provveduto…anche se non si comprende come……Caro Dg Gaetano Gubitosa, qualcuno che non fosse afflitto dal caldo come noi, potrebbe intrattenerla piacevolmente un paio d’ore, sull’etica ed estetica del “paraustiello” attraverso secoli, ma noi invece…saremo sintetici: bloccare il reclutamento di personale attraverso lo  scorrimento di graduatoria, è soltanto una delle strategie in atto, per favorire i lavoratori interinali, che, per bisogno ci cascheranno un’altra volta, illudendosi fino alla prossima occasione, giusto il tempo di votare,…laddove non siano super raccomandati ed in tal caso..la soluzione si trova sempre, o no? Siamo consapevoli che l’ordine di scuderia, preveda che tutto il rigore possibile, nel rispetto e nell’applicazione delle norme, dovrà essere osservato… ma soltanto dopo il 22 settembre ma…per adesso, gli equilibri non devono essere turbati…A colpi di strategia stracciona quindi, si espletano avvisi interni e si blocca la mobilità…tutto per accontentare i politici che vanno e vengono e stazionano e fanno la ruota e passano i nominativi…. Dopo gli avvisi interni, carucci assai assai…adesso si blocca addirittura la mobilità… Caro Dg Gaetano Gubitosa sarà il caldo ma, si ha l’impressione che lei, da quando è arrivato, non ne ha imbroccata una…a cominciare dall’incredibile ed insensato numero di trasferimenti effettuati dal Mensorio e che lei a quanto pare si è limitato a subire in silenzio…Forse faceva troppo caldo per chiedere conto?, o le sta bene così?, o tra gli ordini di scuderia vi era anche quello di non contraddire l’enfant prodige?, forse è per questo che non ha emesso un fiato, neppure intorno ad un piano ferie praticamente  inesistente, quando in ogni azienda che si rispetti è pronto fin dal mese di aprile?, forse è per ordine superiore che lei e le due direttrici, lavorano sulle macerie e contribuiscono ad inselvatichirle ulteriormente?, perché non vogliamo credere si tratti di inadeguatezza…assolutamente no, non ci permetteremmo mai!,  lei nel frattempo è consapevole della confusione che è riuscito a mettere in piedi, con la manfrina della fascia retributiva ai dipendenti del comparto, prima promessa poi ridiscussa, poi riavviata e poi negata e poi rimandata e poi riproposta dimezzata e la storia degli straordinari?, lei è consapevole che, dopo avere consentito (nell’epoca Ferrante, lei c’era, non è vero? )  che lo straordinario venisse gestito secondo logiche partigiane ed illegittime, oggi è quantomeno ridicolo o peggio, negare o rateizzare la fascia chiamando in causa lo spreco che voi stessi avete autorizzato, con il vostro compiacente silenzio? Oggi l’Ospedale è praticamente spento…I reparti sono sguarniti di personale e ci chiediamo quale sia stato il ruolo della direttrice sanitaria al momento dell’approvazione del Piano ferie, visto che i caposala della Cardiochirurgia,  della Terapia intensiva e delle Sale operatorie,  tre caposala essenziali,  diciamo “tre”, sono in ferie contemporaneamente… visto che in alcuni reparti i turni sono scoperti…visto che il direttore della Uoc di Cardiologia, non avendo personale,  prende l’infermiere reperibile dalla Terapia Intensiva  e lo manda in Utic sguarnendo un servizio essenziale…La vostra splendida organizzazione è il fiore all’occhiello di questa Aorn e adesso,  con questi chiari di luna ed in vista di una ripresa settembrina, che non sappiamo di quale colore voi, direzione strategica, vorrete dipingerla,  caro Dg Gaetano Gubitosa, lei, per essere conseguenziale con tanta magnificenza organizzativa, cosa fa? blocca le assunzioni per mobilità, perché in sostanza… dell’Aorn di Caserta non gliene frega niente a nessuno, ma ciò che conta è sfangare anche queste elezioni regionali, nella maniera prevista? Il caldo davvero insopportabile di questi giorni, rallenta inevitabilmente le reazioni ma, fortunatamente non altera la volontà di “attenzionare” le mosse della vigilia… ed anche questa, in verità, provoca una leggera nausea. Hasta el Domingo!