PETRILLO (CASAGIOVE NEL CUORE): “CONSEGNA SACCHETTI RIFIUTI, NO ALLO STOP. BISOGNA CALENDARIZZARE LA DISTRIBUZIONE”

0

Concetta Petrillo PETRILLO (CASAGIOVE NEL CUORE): “CONSEGNA SACCHETTI RIFIUTI, NO ALLO STOP. BISOGNA CALENDARIZZARE LA DISTRIBUZIONE”“Aver dichiarato zona rossa la nostra Regione non può rappresentare un valido motivo per non erogare un servizio essenziale all’intera comunità“. Così esordisce il consigliere comunale di minoranza Concetta Petrillo, in merito alla consegna dei sacchetti della spazzatura. “Il servizio – spiega l’esponente di Casagiove nel Cuore –  va regolarmente garantito dalla società Ecocar, così come previsto dal capitolato speciale all’art 65. La società in questione, secondo capitolato, è tenuta alla distribuzione dei sacchetti con cadenza quadrimestrale. Ma il servizio non viene offerto agli utenti da un periodo molto lungo”.

L’esponente della minoranza comunale non si limita però a sollevare il problema e indica, invece, possibili soluzioni per risolverlo.” La distribuzione potrebbe avvenire presso l’ecosportello secondo una calendarizzazione in ordine alfabetico (vedi calendario delle Poste). Oppure – prosegue la Petrillo – individuando vari punti di distribuzione sul territorio in modo da suddividere la città in zone, seguendo sempre la calendarizzazione ed impiegando la Protezione civile come corpo ausiliare”. Per offrire il servizio in sicurezza anche alle famiglie che si trovano in quarantena per Covid-19, la consigliera suggerisce la “consegna a domicilio da parte della Protezione civile. I sacchetti – prosegue – potrebbero essere consegnati dai volontari durante la raccolta dei rifiuti da parte della ditta incaricata, visto che la Protezione civile scorta la ditta”.

Lo stesso servizio di consegna a domicilio potrebbe essere garantito “su istanza presentabile tramite chiamata al numero verde della società Ecocar/Comune per gli utenti qualificabili come “categoria protetta”, ovvero anziani, disabili, ragazze madri. Il tutto sempre con l’ausilio della Protezione civile per garantire la sicurezza dei cittadini. C’è bisogno di un forte senso di responsabilità da parte delle istituzioni, che – conclude l’esponente di Casagiove nel Cuore –  induca a prendere decisioni forti e risolutive per evitare di arrecare ancora più danni ai cittadini”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui