OSPEDALE, OMAGGI “CHIRURGICI”, CONTAGI E RISK MANAGEMENT INESISTENTE

2

AMORE 02.02.21 scaled OSPEDALE, OMAGGI “CHIRURGICI”, CONTAGI E RISK MANAGEMENT INESISTENTE(f.n.) –  Quando si prepara una suite presidenziale, non si può pensare ad altro…ogni distrazione potrebbe alterare il risultato finale, che dovrà illuminare il mondo circostante con il riflesso della sua perfezione…quindi, ogni energia sarà impegnata rigorosamente “nei tempi supplementari” per concorrere al raggiungimento dell’obiettivo…l’unico, a quanto pare, cui la direzione strategica dell’Aorn sembra essere interessata…quello di “apparare” al Chicco nazionale il suo personale giardino di inverno…Se nel frattempo, nel reparto di Neurologia succede il patatrac…ecchissenefrega?, se un operatore sanitario che lavora a contatto con i pazienti, si consente il lusso di essere un “no vax”, ecchissenefrega?, se dieci pazienti fragili del reparto di Neurologia risultano positivi al tampone, ecchissenefrega?, vogliamo fermarci a riflettere su quanto sta accadendo e poi magari telefoniamo a  Chicco (caruccio) e gli diciamo che la moquette con i motivi floreali,  gliela stendiamo la prossima settimana, perché adesso abbiamo un’emergenza di cui il risk management se n’è infischiato o peggio ancora non se n’è “addonato”?,  ecchissenefrega, la moquette si deve montare subito!, e se dal reparto di Neurologia, sportivamente si continua ad uscire, cartellina sotto al braccio, (carucci) per la campagna acquisti e a rientrare, dopo essere andati a prendersi anche il caffè in reparti come il Tin, ecchissenefrega?, e se gli altri operatori della Neurologia sono giustamente furiosi ed i pazienti infetti, devono essere trasferiti nel reparto Covid, per consentire la sanificazione del reparto, ecchissenefrega? Quel che conta in questa Azienda, sono le strategie espansionistiche di qualcuno che, dopo una pausa obbligata causa Covid, riprendono alla grande, con il benestare de facto del Dg. A qualcuno intanto,  pungerà vaghezza di chiedere al direttore della Uoc Risk Management, in quali ameni luoghi trascorre “di sua vita il più bel fiore”, visto che sembrerebbe non avere considerato il rischio effettivo in cui incorre un reparto, al cui interno vi è personale non vaccinato e che non ha alcuna intenzione di vaccinarsi?, e il capodipartimento dottor Andreone, ha intenzione di assumere qualche provvedimento in merito al presente e provvedere per il futuro, oppure anche questa vicenda passerà in gloria, come molto altro? Ce la va sans dire che, dopo l’atteggiamento più che passivo, con cui il capodipartimento di Scienze Chirurgiche ha accettato che i suoi 15 posti letto diventassero 4, con l’accorpamento alla Chirurgia d’Urgenza, non meraviglierebbe più di tanto che anche il capodipartimento di Scienze Neurologiche, passasse oltre e non battesse ciglio. Per tornare al bravo Salzano de Luna, così servizievole ed accomodante, incidentalmente primario e capodipartimento, al quale tra poco toglieranno anche lo strapuntino per consentire al Chicco nazionale di avere un poggia-smartphone ultima generazione, ci chiediamo come potrà continuare a sponsorizzare incarichi di coordinamento, avendo a disposizione 4 posti letto soltanto?, visto che, tra l’altro, la Chirurgia d’Urgenza ha già il suo bravo coordinatore?, vuoi vedere che nelle trame e nelle strategie dei soliti noti del cerchio magico c’era anche questa “mossa” per uscire dalle “botte” e levarsi qualche sassolino residuo dalla scarpa?  Hasta la vista”

2 Commenti

  1. Il problema non è il sanitario no vax (anche perché sono più di uno), ma un percorso x controllare gli stessi..!!!! Visto che è stato tolto il servizio tamponi….

Comments are closed.