ANALISI E PROPOSTE CONCRETE PER LA CITTÀ: IO FIRMO PER CASERTA PRESENTA IL MODELLO DEL CUBO DI RUBIK

0

%name ANALISI E PROPOSTE CONCRETE PER LA CITTÀ: IO FIRMO PER CASERTA PRESENTA IL MODELLO DEL CUBO DI RUBIKNon cosa fare ma come fare. Io Firmo per Caserta, movimento civico che sarà in corsa alle prossime elezioni comunali del Capoluogo, prova ad invertire l’approccio alla macchina amministrativa, evitando sterili ed irrealizzabili promesse e procedendo alla redazione di un programma concreto e fattibile. Stamattina la presentazione presso la sede di piazza Matteotti a Caserta con relatori il coordinatore Vincenzo Moriello, i portavoce Raffaele Cutillo e Valeria Fusco, il consulente dell’organizzazione Pino Gionti. Un’iniziativa fortemente voluta dal Movimento per raccontare il lavoro di analisi delle criticità ed elaborazione dei progetti svolto finora.

L’organizzazione di Io Firmo per Caserta

Il vero cambiamento è il metodo. Chiunque entri in Io Firmo per Caserta non è un numero o una persona a cui promettere i progetti più disparati. Chiunque entri in Io Firmo per Caserta, diventa risorsa, entra in un’organizzazione a matrice, basata su competenze o attitudini, quindi organizzata per gruppi di lavoro e coordinata e sincronizzata nelle attività da un gruppo regia, coadiuvato da un gruppo comunicazione. Ci è voluto un po’ di tempo, ma al punto in cui siamo oggi, possiamo dire di esserci pienamente riusciti.

La nostra visione

Stiamo articolando il nostro programma seguendo precisi parametri: esclusivo interesse della collettività; rispetto e tutela dell’ambiente e della cittadinanza; ricadute socio-economiche sul territorio per ogni proposta. La struttura di Io Firmo per Caserta sta definendo un modello gestionale fondato sulla legalità e la trasparenza dell’apparato amministrativo in cui tutti sono a conoscenza delle azioni e dei loro tempi di attuazione. Su queste fondamenta stiamo costruendo la nostra idea di città, muovendoci su due piani: quello dell’immediato con interventi realizzabili a breve e medio termine con una spesa ridotta (100 piccole cose per una grande città); quello del lungo termine proiettando la nostra visione verso il futuro e le prossime generazioni.

Un modello organizzato

Obiettivo del nostro modello è di non lasciare mai nessuno solo. Fare corpo unico. L’organizzazione vuole creare le condizioni per essere uniti e governare insieme e solidalmente la città. Con Io firmo per Caserta non sarà più possibile, dunque, giustificare l’incapacità gestionale con il deficit: ogni dirigente, ogni operatore, tutti coloro che compongono la macchina amministrativa avranno delle procedure controllate a cui attenersi e quindi il fallimento, se ci sarà, sarà tracciabile e non più giustificabile. Siamo fermamente convinti che per migliorarci bisogna partire dalle risorse interne. Esattamente come è oggi la politica dell’organizzazione che ci siamo dati per vincere le elezioni.

Il sistema del “cubo di Rubik”

Se dovessimo dare una visione fisica al modello organizzativo e gestionale di Io Firmo per Caserta sarebbe quella del cubo di Rubik. Ogni individuo rappresenta un tassello ed ogni sfaccettatura una tematica. Il problema di uno trova la risposta compartecipata di tutti. E l’individuo che lo presenta contribuisce con gli altri a risolverlo. L’obiettivo è quello di proseguire a lavorare fin quando le facce del cubo avranno colori uniformi, e se vinceremo, porteremo questo modello a favore della città.

A che punto siamo

Seguendo questo metodo siamo nella fase in cui tutte le competenze, qualificate e disponibili, si sono distribuite in macro-aree di criticità. Ogni criticità, presa singolarmente potrebbe sembrare insignificante o costituire un impedimento alla realizzazione della Caserta globale progettata. Le competenze, in sinergia, hanno il compito di ricercare e fornire un “piccolo grande contributo” che si ponga come promotore di soluzione della criticità. In questo modo, come in un puzzle, ogni competenza colloca un suo piccolo tassello risolutivo. Come in un puzzle, è sulla complementarietà che stiamo costruendo la realizzazione dei progetti, secondo una visione che vada dal particolare al globale.

La strategia politica

Al momento Io Firmo per Caserta può contare su 260 soci sostenitori che stanno partecipando ai diversi gruppi di lavoro per definire le linee programmatiche. Potenzialmente tutti sono candidabili nelle liste che si andranno a comporre. Il candidato sindaco rappresenta per un movimento orizzontale come il nostro quasi un obbligo di legge: è il progetto il vero candidato sindaco. Prossimamente verrà, comunque, indicato un nome capace di essere una sintesi della condivisa visione della città.

A chi ci rivolgiamo

Io Firmo per Caserta, dunque, si rivolge a tutti coloro che vogliono sul serio cambiare Caserta di unirsi a noi: insieme, in un’unica squadra. Siamo solo cittadini che hanno entusiasmo nel contribuire al bene di Caserta. Abbiamo organizzato una palestra in cui chiunque possa educarsi ed esercitarsi a governare Caserta per renderla una città “normale” ed efficiente.%name ANALISI E PROPOSTE CONCRETE PER LA CITTÀ: IO FIRMO PER CASERTA PRESENTA IL MODELLO DEL CUBO DI RUBIK

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui