ITALO CALENZO ALL’ATTACCO DEI GETTATORI DI FANGO

0

NEL MIRINO IL SOLITO SILVIO SASSO – NEMICO DA SEMPRE – E ANCHE UNA NOVITÀ…

   –   di Salvatore Zinno   –                                                    

Italo Calenzo Sessa Aurunca ITALO CALENZO ALL’ATTACCO DEI GETTATORI DI FANGO
Italo Calenzo

In attesa di decidere: cosa fare, che posizione ricoprire e se essere della partita o meno alle prossime elezioni comunali sessane, l’Ing. Italo Calenzo, già vice sindaco nella giunta Tommasino,  dice la sua in merito alle ultime “polemiche” catapultate in città negli ultimi giorni (LEGGI), senza tralasciare di togliersi qualche sassolino dalle scarpe. Polemiche di cui questo giornale ha puntualmente riportato la cronaca, secondo la propria condotta di fede…quella che ci porta ad essere invisi in alcuni ambienti “giornalistici”, ma apprezzati dai lettori.

Calenzo ha voluto intervenire nelle querelle, stigmatizzando un principio che, ad onor del vero, da sempre ripete come una giaculatoria, ovvero: chi conosce fatti costituenti notizie di reato, ha il dovere etico e morale di sporgere denuncia; come fece anche in occasione delle esternazioni dell’ex sindaco Sasso in merito alle annunciate, presunte, e mai documentate, “pressioni illegali e illegittime” alle quali fu sottoposto nei giorni precedenti alla sua “caduta da cavallo”.

Proprio l’ex sindaco Silvio Sasso è uno dei bersagli finiti nel mirino di Calenzo, in quanto ritenuto uno dei “paladini della giustizia” schieratisi a favore del Commissario Andrea Cantadori – aggiungiamo noi in maniera del tutto strumentale.

Ecco di seguito la dichiarazione di Italo Calenzo, dalla quale abbiamo tratto le nostre considerazioni: “È il momento che tutte le forze dell’ordine presenti sul nostro Territorio debbano immediatamente intervenire con azioni di ripristino della legalità, segnatamente con riferimento a quanto si sta denunciando sui social in queste ore! Ristabiliscano, con autorità, la verità e soprattutto un clima di tranquillità!!! Perché, mi chiedo, costoro, conoscendo evidentemente i fatti, invece di scrivere criptici post su Facebook ed allusivi articoli on line, non si recano dagli inquirenti e fanno chiarezza? Chi non denuncia sarà omertoso ma soprattutto complice! Auspico che non si tratti dei soliti deliri propagandistici dei soggetti in questione che, in vista delle prossime elezioni, danno ampio spazio alla loro “fantasia”. È forse iniziata la solita sleale campagna elettorale che abbiamo già conosciuto e che mira a distruggere ed a gettare fango sugli avversari politici al fine di primeggiare e di screditare non solo questi ma anche il Territorio. I “paladini” della giustizia del web scendono in campo!”

Chiaro quindi il riferimento a coloro che hanno scritto “criptici post allusivi”, che in dettaglio sono stati solamente due: una persona fisica ed un movimento civico; nel particolare: Silvio Sasso e Generazione Aurunca.

Il succo della notizia a questo punto, sta proprio nel secondo bersaglio di Calenzo, perché che l’ex vice sindaco avesse un conto salatissimo aperto con Silvio Sasso è cosa risaputa e forse anche legittima; ma che abbia presentato “l’addition” anche al gruppo civico con il quale tutti si aspettavano potesse nascere un’alleanza per le prossime elezioni, è la vera sorpresa.

È vero però che Generazione Aurunca, dopo aver perso per strada diversi membri strategici e riflessivi dalla sua formazione di comando, ha iniziato ad incasellare numerose défaillance; una per tutte l’inciucio (ripetutamente smentito) al quale tanti, forse troppi, hanno creduto, con il gruppo Schiavone alle scorse regionali. Ragion per cui sarebbe sembrato naturale per loro e ragione di riscatto, aderire ad una federazione elettorale più vicina al centro destra, per la ragione per cui i suoi rappresentanti in consiglio comunale avevano pubblicamente manifestato appartenenza ideologica ai partiti di Fratelli d’Italia e Lega-Salvini Premier.

Ma la tela che stanno tessendo, sembra aver perso ogni trama, perché nei giorni scorsi c’è stato un forte endorsement del movimento dei “generatori” nei riguardi di un’outsider della politica locale, la signora Rosita Nervino, rappresentante del mondo associativo del no profit, dichiaratasi disponibile a lanciare un proprio movimento per le comunali 2021; voltando quindi le spalle al centro destra senza prendere una posizione chiara…come al solito potrebbe dire qualcuno.

In vista delle elezioni comunali quindi, le stilettate iniziano a incrociarsi…e mancano ancora circa quattro mesi.

In tutto ciò, mentre “i ragazzi giocano a biglie in piazza”, alla finestra c’è il “vecchio” zio che li osserva pronto a sferrare la sua solita zampata rapace; riuscirà anche stavolta Gennaro Oliviero, a determinare le sorti del comune aurunco?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui