DISTRIBUTORE DISTRUTTO IN VIA SAN GIOVANNI, GUERRIERO: “CITTA’ ALLO SBANDO”

0

b36ed009 c1ff 4d59 bf69 22d5440d3bf8 225x300 DISTRIBUTORE DISTRUTTO IN VIA SAN GIOVANNI, GUERRIERO: CITTA ALLO SBANDOCASERTA – Ieri pomeriggio, ignoti hanno rotto il vetro di un distributore automatico presente a Caserta, in via San Giovanni,civico 27, da pochi giorni riparato.

Un comportamento spregevole secondo Ciro Guerriero, candidato sindaco di Caserta Kest’è. “Questa pandemia avrebbe dovuto insegnarci a maggior ragione ad avere rispetto verso i beni, sia comuni che privati, si rammarica Guerriero, purtroppo però, non sembra proprio essere il caso. Le molte difficoltà che i commercianti sono costretti ad affrontare in questo periodo, non hanno fermato la vergogna di coloro che, in piena emergenza sanitaria, hanno deciso di creare ulteriori danni a loro. Spero in buone notizie dagli uomini delle forze dell’ordine ma sopratutto più controllo sul territorio. Perché Caserta è diventata terra di nessuno dove da padrona la fanno i malviventi .

Da tempo chiediamo l’intervento del primo cittadino in qualità di massima autorità locale, coinvolgendo Prefettura e tutte le forze di polizia del territorio .

Sono anni che abbiamo perso e continuiamo a perdere la nostra dignità, non soltanto in ambito politico ma anche come comunità di cittadini. La politica, non soltanto quella attuale, non ha mai affrontato e risolto il problema del malcostume imperante e della delinquenza dilagante. E ci ritroviamo una città allo sbando, dove non esiste la legalità dove ognuno si comporta come meglio crede. Abbiamo più volte espresso da queste pagine la necessità di un controllo capillare del territorio, senza alcun risultato. Ovviamente serve un rinforzo del Corpo di polizia municipale, e speriamo che alla politica degli annunci seguano i fatti, ma Marino, ora interessato solo alla campagna elettorale in vista delle prossime elezioni, evidentemente si è distratto più di quello che già era, non ha il polso della situazione né fa perlustrazioni per rendersi conto della “triste” realtà  di una città allo sbando. A meno che invece non sappia benissimo del fallimento, e faccia finta di nulla. Aggiungiamo inoltre che la presenza degli agenti non deve essere solo legata all’elevare multe, che se servono vanno comunque fatte, ma a garantire una percezione di sicurezza maggiore da parte dei cittadini”,conclude Ciro Guerriero.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui