INSIEME PER PIANA, INCARICO LEGALE: IL COMUNE PERDE LA CAUSA…NON C’ERANO I REQUISITI

0

PIANA DI MONTE VERNA – Il gruppo consiliare Insieme per Piana pubblica una nota sui social per rendere noto ai cittadini la conclusione della vicenda legata alla nomina del legale…

“Vi ricordate la vicenda dell’affidamento dell’incarico al legale?

La persona scelta non aveva nemmeno i requisiti MINIMI per essere iscritta nella short list… Lombardi però per la complessità della materia l’ha scelta…

Il Comune di Piana è risultato soccombente nel giudizio cautelare e dovrà anche pagare le spese processuali alla Regione Campania…

Era evidente che i presupposti per la misura cautelare non ci fossero…

Un’altra azione contro il proprio programma…Parlavano di gestione oculata del contenzioso al fine di ridurre le aliquote.

Come no!!!!!!!!!!! L’altro giorno hanno transatto un risarcimento del danno dopo aver dato incarico al legale di costituirsi in giudizio. Di solito le transazioni si fanno per evitarlo il giudizio…

Per altro, mesi prima il capo Gruppo consiliare di Insieme per Piana segnalava al Sindaco con interpellanza scritta il dissesto di Via Michele Santabarbara… restando inascoltato… Complimenti!

Ora quest’altro macello…

Ma i nostri più grandi complimenti vanno al vice sindaco Massaro e Mastroianni che nei 5 anni scorsi ha contribuito ad istituire la short list e oggi in giunta vota contro la short list.

VOTANO per dare mandato all’ufficio di scegliere il legale che poi invece viene a scelto dal Sindaco quindi contro il LORO voto…

Consentono la violazione della short list e l’attribuzione dell’incarico ad un legale privo dei requisiti minimi per l’iscrizione nella short list.

RISULTATO? PRIMA BATOSTA E SPESE PROCESSUALI A CARICO DELL’ENTE

COMPLIMENTI

W la trasparenza”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui