ASL, DIRIGENTI VETERINARI IN ATTESA…E L’ASL SONNECCHIA…

0

(f.n.) – Ritualmente torniamo a parlare di medici veterinari…Dopo aver richiamato alla memoria il famoso concorso per l’assunzione di 51 veterinari, che, come ricordiamo, nonostante tutto, fu portato a compimento, secondo le previsioni dei notabili, abbiamo sollevato il problema relativo alla mobilità, che riguardava altri veterinari presenti in graduatoria e non si comprende per quale motivo, su questo fronte, l’Asl di Caserta sia praticamente assente, anzi addirittura inadempiente, nonostante la legge sulla mobilità sia  molto chiara sull’argomento. Alcuni dei 51 medici veterinari vincitori, hanno già da tempo presentato regolare istanza di mobilità volontaria, ottenendo, come del resto abbiamo già scritto, il nulla osta d’ingresso nelle Asl di destinazione, mentre, ostinatamente, all’Asl di Caserta è tutto fermo e nessuno si spiega il motivo! Intanto, il tempo passa e si corre il rischio che la graduatoria risulti invalidata, dal momento che la scadenza è prevista tra un anno circa. La logica indicherebbe che coloro che hanno chiesto il trasferimento nelle Asl di origine fossero favoriti, visto che la legge lo prevede, consentendo ai dirigenti in graduatoria di prendere servizio in questa Asl. Del resto, sempre secondo la logica…chi garantisce la migliore qualità del lavoro?, un veterinario che vive sul territorio oppure uno che per raggiungere il posto di lavoro, deve macinare centinaia di chilometri al giorno?, sette ore negli allevamenti e poi via… di nuovo ore e ore in auto…e il giorno dopo si ricomincia. E non finisce qui, dal momento che i medici veterinari che hanno le carte in regola per trasferirsi e sbattono contro l’apparente indolenza dell’Azienda, potrebbero rivalersi sull’Asl denunciando denunciando…Le casse della sanità, per caso, ultimamente, debordano? L’Asl à un ente pubblico che è obbligato a dar conto del denaro speso e in questo caso, risulterebbe speso assai male… E visto che siamo in argomento vogliamo ricordare a chi si fosse sintonizzato soltanto adesso, quei veterinari che vinsero il concorso e che con una delibera ad hoc, prima di iniziare ottennero con clamorosa rapidità, la delibera di nulla osta in uscita verso il Lazio?…gli scettici blu possono, all’occasione, controllare: cinque dirigenti veterinari romani furono inviati all’Asl di Frosinone per mobilità volontaria…se la memoria non ci inganna la delibera relativa risale al maggio 2020… Ed iniziò come per incanto lo scorrimento! E di quel dirigente veterinario (uno dei magnifici 51) che fu inviato intorno al mese di novembre del 2020 in comando presso un’altra struttura fuori regione, regolarmente pagato mensilmente dalla Asl di Caserta, ne vogliamo parlare? Allora?, vogliamo continuare a scherzare, a far finta di niente, a giocare con la vita e con il lavoro delle persone, oppure ci decidiamo a fare le persone serie? E…per quanto tempo ancora continuerete a raccontare la favola della carenza di fondi e di personale che non consentono di ottemperare alla mobilità? Hasta la verguenza companeros!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui