DISBRIGO PRATICHE EX CATASTO, L’OdA INCONTRA L’AGENZIA PROVINCIALE DELLE ENTRATE E L’UFFICIO DEL TERRITORIO DI CASERTA

0
cecoro raffaele presidente ordine architetti caserta DISBRIGO PRATICHE EX CATASTO, LOdA INCONTRA L’AGENZIA PROVINCIALE DELLE ENTRATE E L’UFFICIO DEL TERRITORIO DI CASERTA
Raffaele Cecoro, presidente Ordine Architetti Caserta

CASERTA – “Piena sintonia con Palma e Del vecchio che ringrazio per la comprensione mostrata, avvieremo un percorso di collaborazione per velocizzare procedure e favorire modalità di interlocuzione tra tecnici ed uffici”.

Incontro istituzionale, l’altro giorno, tra il presidente dell’Ordine degli Architetti PPC di Terra di Lavoro ed i direttori dell’agenzia delle Entrate di Caserta, Patrizia Palma, e dell’ufficio provinciale del Territorio, Giovanni Del Vecchio.

Al centro della riunione, cui era presente anche il Tesoriere dell’Ordine, Carmine Grassia, le problematiche relative al funzionamento dell’Ufficio del Territorio e ai servizi rivolti ai tecnici professionisti, ed una maggiore interazione tra Agenzia e Architetti così da rendere più veloce il disbrigo delle pratiche.

“A seguito della varie segnalazioni ricevute in merito alle problematiche con l’agenzia dell’Entrate – sezione Territorio di Caserta, ho chiesto ed ottenuto un colloquio con i Direttori Patrizia Palma e Giovanni Del Vecchio, che ringrazio per la disponibilità, la cortesia e la sensibilità mostrata verso le tematiche che gli abbiamo sottoposto come Ordine degli Architetti PPC di Caserta”, dichiara Cecoro che poi continua:

“Dopo un ampio confronto, si è deciso di intraprendere la strada della sinergia per permettere la risoluzione delle problematiche in essere e, grazie alla comprensione della direzione dell’Agenzia delle Entrate e della direzione dell’Ufficio del Territorio, sono fiducioso nell’avvio di un percorso collaborativo che possa portare ad un miglioramento della condizione generale attraverso interventi mirati su procedure e modalità di interlocuzione dei tecnici professionisti con gli uffici dell’ex catasto di Caserta”, conclude Cecoro.