GAY PRIDE, ALVITI: “MANIFESTAZIONE DA ELIMINARE”

0
NAPOLI – “Sta festa non la condividerò mai. Non ho pregiudiziali ideologiche ma una festa per dimostrare cosa? Soprattutto con dei personaggi vestiti in modo aberrante e da dare un cattivo esempio alle nuove generazioni. Rispetto per tutti. Ma libero sempre e ovunque di poter dire ciò che penso. Io sono contro il Gay Pride, viva La famiglia tradizionale. – ha spiegato Giuseppe Alviti, leader Federazione nazionale Lavoratori-a tale riguardo,  Vorrei limitarmi a leggere quanto dice il catechismo della Chiesa cattolica, il quale, dopo aver rilevato che gli atti di omosessualità sono contrari alla legge naturale. A Napoli oggi: ‘un numero non trascurabile di uomini e donne che presenta tendenze omosessuali, profondamente radicate hanno festeggiato in piazza . Questa inclinazione oggettivamente disordinata costituisce per la maggior parte di loro, una prova. Perciò devono essere accolti con rispetto, compassione, delicatezza. A loro riguardo si eviterà ogni marchio di ingiusta discriminazione. Tali persone – ha concluso il noto sindacalista napoletano- sono chiamate a realizzare la volontà di Dio nella loro vita, e, se sono cristiane, a unire al sacrificio della croce del Signore le difficoltà che possono incontrare in conseguenza della loro condizione'”.