OSPEDALE SAN ROCCO, NUOVA RIANIMAZIONE & SERRATURE ELETTRONICHE, SCOMPARSE LE ISTRUZIONI!

0

(f.n.) – Mentre qualcuno si cimenta con la politica, ritenendo forse che basti uno schiocco di dita, per raggranellare consensi, da portare in dote al sovrano, quale acconto per la prossima richiesta, al PO San Rocco si stanno adoperando per superare il ridicolo e planare in pieno “grottesco”. Non soltanto la Ds Stefania Fornasier, sbatte ritmicamente i piedini belli, sul duro suolo, perché a tutti i costi, desidera inaugurare, entro la settimana in corso, la nuova Rianimazione, indifferente ad ogni disperato richiamo della prudenza e della opportunità, ma il disordine organizzativo rischia di travolgere persino l’elementare senso del pudore e della privacy…Infatti, poiché a breve inizieranno i lavori al terzo piano del Presidio, sia la Cardiologia che l’Utic verranno trasferiti al 1° piano nei locali in cui si trova attualmente la Uoc di Rianimazione…A quanto pare, ai geni del terzo millennio che dispongono e disfano e trasferiscono e all’occasione inaugurano, distratti forse dal dilemma se preferire o meno i coriandoli alle stelle filanti per il gran giorno,  non è passato neppure per la mente, che i pazienti critici della Cardiologia Utic, sono monitorati e quindi a seno nudo e che a quanto pare, non è prevista alcun tipo di divisione tra uomini e donne. Ma ovviamente, dobbiamo pensare all’inaugurazione e certamente, non possiamo perdere tempo a salvaguardare la privacy del paziente, non è vero, mes enfants? Ma il bello deve ancora venire…perché non si comprende come faranno a procedere all’inaugurazione, se non si trovano le istruzioni relative alla chiusura elettronica delle porte interne ultima generazione…sapete quelle che si aprono e si chiudono con un codice…e  a quanto pare sarebbero sparite anche le chiavi di sicurezza…Mistero…qualcuno malignamente ha fatto circolare la voce che le istruzioni sarebbero scomparse per dispetto…qualcuno non ha ottenuto ciò che desiderava e ha fatto uno scherzetto….In tutto questo, il bravo neo primario cosa fa?…ma niente ovviamente!…Il primario cuor di leone, per il quale e per la cui beata tranquillità, forse, in fondo in fondo, il prestigioso incarico è equivalso ad una mazzata in fronte, si guarda bene dal fiatare…dovessero mai accorgersi che c’è e che respira?…mai na cosa e chest! E magari se le istruzioni non compariranno dal nulla, qual è il problema? Si cambieranno le serrature…e si continueranno a spendere fior di euro per quell’ospedale che il potente Oliviero si è adoperato per dimostrare che non era a norma, onde legittimare la costruzione di un altro Ospedale che, qualora diventasse realtà, avremmo seri dubbi che sia a norma la logica e la ragione di chi presiede a certe decisioni. Inoltre è appena il caso di ricordare che, mentre si pensa a gettare gli euro dalla finestra, per acquistare altre serrature nella nuova Rianimazione al cui interno i posti letto sono esattamente il doppio rispetto alla vecchia, il personale infermieristico e medico non ha subito alterazioni numeriche… ma non fa nulla, dai…pensiamo all’inaugurazione. Hasta la vista!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui