AORN, DONAZIONI IN EMERGENZA PANDEMICA, IL NURSIND CHIEDE CONTO AL DG

0

Il segretario territoriale del Nursind Antonio Eliseo, ha inviato una nota al Dg dell’Aorn, Gaetano Gubitosa, al responsabile della Trasparenza, dottor Eduardo Chianese, al difensore civico regionale, dottor Fortunato e al presidente di Federconsumatori regionale, dottor Berritto, avente per oggetto: Quantificazioni e loro utilizzo dei Proventi economici derivanti dalle donazioni  effettuate dai cittadini per sostenere il lavoro degli operatori sanitari durante la fase cruciale  della pandemia. “Sicuramente in Campania arriveranno alla Sanità Regionale i fondi destinati dal PNRR – si legge nella nota –  Fondi necessari per organizzare una nuova Sanità in grado di rispondere alle domande di assistenza dei  territori. La nascita e l’attuazione del D. M. 71 che ridisegna la nuova Medicina Territoriale, pone le basi per riqualificare il SSR. Intanto nell’attesa che la Conferenza Stato Regioni definisca gli ambiti del dispositivo ministeriale e le risorse assegnate a ciascuna Regione.  Intanto il Nursind interroga il Direttore Generale della AORN ed il Responsabile della Trasparenza in merito alle donazioni ricevute dalla cittadinanza di Caserta durante la fase pandemica.  Questa Organizzazione intende conoscere il totale degli importi ricevuti in beneficenza nell’anno 2020\21;  se gli stessi importi sono stati rendicontati nel Bilancio Consuntivo dell’Azienda; se i fondi sono stati utilizzati per acquisti di attrezzature e se le stesse sono state  inventariate e gli importi rendicontati nella gestione economica e finanziaria.

Questa Organizzazione, nel rispetto dei cittadini che hanno avuto la sensibilità di donare durante una fase terribile che il territorio casertano ha vissuto, nel rispetto del lavoro espletato da tutte le professioni sanitarie che hanno tra mille difficoltà continuato ad essere l’unico punto di riferimento, il Nursind chiede che vengano rilasciati i dati richiesti contenenti gli importi ricevuti e il loro utilizzo da parte dell’AORN”.