IL SINDACATO LES POLIZIA DI STATO INCONTRA IL QUESTORE DI CASERTA

0

CASERTA – Nella mattinata odierna il Segretario Generale Provinciale LeS Antonio PORTO ha incontrato il Questore di Caserta Antonino MESSINEO.

Nell’incontro – spigano i rappresentanti del sindacato di Polizia di Stato -, svoltosi in un clima di cordialità e di confronto, si sono affrontate numerose problematiche che attanagliano la Polizia di Stato in provincia di Caserta, soprattutto quella inerente l’organico della Questura e dei Commissariati distaccati.

Il Signor Questore si è mostrato molto attento a tutte le problematiche rappresentate, in particolar modo ha riferito del suo costante impegno nel cercare di realizzare il trasferimento della Questura di Caserta in una nuova sede più dignitosa e fruibile sia per il personale che per i cittadini. Ha inoltre sottolineato il suo impegno nel garantire un controllo del territorio più efficace, per questo motivo ha espresso il suo totale sostegno agli uomini e alle donne della Polizia di Stato impegnati in questo delicatissimo servizio, tanto da supportarli con richieste al Dipartimento della Pubblica Sicurezza di un costante invio sul territorio Casertano di diverse pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine, riconoscendo di fatto un reale problema dell’organico della Polizia di Stato in provincia di Caserta, impegnandosi inoltre a rappresentare al superiore Ministero la necessità dell’aumento dell’organico della Polizia di Stato nella nostra provincia.

Il nostro Segretario Generale – continua la nota del sindacato – ha espresso il proprio apprezzamento alle parole del Sig. Questore, ha però rappresentato la necessità di una maggiore “vicinanza” e “comprensione” al personale delle varie  Squadre Volante presenti sul territorio non solo a parole, ma che agli stessi venga riconosciuto il costante impegno profuso giornalmente in un contesto dove si opera in situazioni di vera emergenza e a volte anche difficoltà operative, perché sempre più convinto che un poliziotto sereno, tranquillo e ben motivato dalla Dirigenza  renda sul posto di lavoro più di un poliziotto scontento.

Questa Segreteria Provinciale ritiene che si ha l’obbligo di far lavorare i poliziotti Casertani in un clima organizzativo favorevole che, incoraggi il raggiungimento degli obiettivi prefissati, in termini di efficienza e produttività. Un’adeguata organizzazione degli Uffici della Polizia di Stato permette di generare quel circolo di energia positiva fra i poliziotti, formula essenziale questa che, costituisce la conditio sine qua non soprattutto per evitare il cd “stress lavoro correlato” .

L’incontro è terminato con l’auspicio di una fattiva collaborazione tra le parti ognuna per le proprie competenze, inoltre, sarà cura di questa Segreteria Provinciale avviare una serie di contatti con tutte le organizzazioni delle varie categorie di lavoratori sul territorio al fine di unire le forze in modo che lo Stato si assuma la responsabilità di garantire al territorio Casertano, da anni martoriato dall’illegalità diffusa che non ha concesso un adeguato sviluppo alla collettività. Un numero adeguato di poliziotti da impegnare nei servizi di controllo del territorio nonché nelle attività burocratiche è elemento essenziale per poter garantire quella percezione di Sicurezza nei cittadini necessaria per lo sviluppo del territorio”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui